Nella scuola pubblica gli insegnanti inculcano principi diversi da quelli delle famiglie

  1. si da il caso che la sottoscritta non inculchi nulla nella testa di nessuno e non si sostiuisca mai e per nessuna ragione alla famiglia, ognuno ha i suoi compiti.
  2. mi pare che l'articolo 33 della nostra bellissima costituzione reciti: "
    L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento", ma anche "
    La Repubblica detta le norme generali sull'istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi."
  3. Mi pare di averti messo lì io stessa qualche anno fa, ma ora me ne vergogno e non poco.
Sono stufa, in qualità di insegnante, di essere trattata così male, a pesci in faccia, continuamente da ogni esponenete di questo governo. sono stufa di farmi dare della fannullona da un ministro, manipolatrice dal presidente del consiglio e poi sentirmi dire che il mio mestiere non è un mestiere ma un ammortizzatore sociale.
Ho una dignità e sinceramente ora mi sono stufata di essere trattata come una poveraccia. Ho una laurea e una specializzazione e vorrei essere trattata con rispetto, non come una che elemosina un posto e poi forma sovversivi. Perchè io il mio lavoro lo faccio con passione, dedizione, professionalità e dedico tutta me stessa ai ragazzi sottraendo tempo prezioso alla famiglia e sono stufa e dico STUFA di essere trattata così.

Per favore, una volta tanto, lasciate stare la scuola e noi insegnanti, non ce la facciamo più ad essere il capro espiatoio di tutti i mali della società.

E signor B. oggi ti sei giocato definitivamente il mio voto, non ti voterò mai più, e anzi da domani sarò in piazza a chiedere le tue dimissioni. Sinceramente quando è troppo è troppo.

E ricordati  che se in Italia c'è un minimo di qualità nella scuola non è merito delle tue riforme, che anzi mirano ad impoverire  la scuola pubblica, ma è merito di ogni singolo insegnate che, nonostante tutto, si impegna giornalmente, con passione, ai propri ragazzi.

Man mano che le trovo aggiungerò i link ai post degli insegnanti indignati. Intanto leggete qui. Ma anche qui. E poi qui.

Commenti

  1. ma che bel governo.....qui si che si fa il bene del paese.....fra un bunga bunga e l'altro la scuola pubblica è uno schifo,di fatti il figlio del suo compare andra' in politica grazie alle scuole private......ma vi prego non fategli scrivere piu' di un paio di righe e non fategli parlare l'italiano è......

    RispondiElimina
  2. ma che se ne andassero tutti a fare bunga bunga e si togliessero dai.... poi che tristezza... oggi un diploma si prende anche con due-tremila euro...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Connessione assente

15 Agosto 1982

Il bozzo sul limitare del bosco