Un fratellino?

In questi giorni i nostri discorsi ruotano intorno alla richiesta di un fratellino. Vittoria si sente sola, sua sorella non basta a colmare il suo istinto materno e mi sta chiedendo con insistenza un fratellino per essere completa. Veramente me lo ha chiesto poco dopo l'arrivo di Rachele "ecco ora serve un maschietto" e periodicamente la richiesta torna a farsi pressante.
Giorni fa mi ha detto : " Mamma vorrei chiedere un po'di plastica a Cesare Cremonini per costruirmi un fratellino..." .
Guardiamo sempre il video di una come te dove cesare si costruisce una fidanzata e lei è rimasta talmente impressionata che vorrebbe costruirsi un fratello.
Vorrei accontentarla ma per me non è il momento. La casa è piccola, non abbiamo lo spazio per un terzo bambino.ci sono cose in sospeso da mettere in ordine e io ho bisogno di tempo. Ora che Rachele sta diventando autonoma ho bisogno di riprendermi i miei spazi e i miei tempi.
Ho bisogno di un lungo viaggio in Africa.
Solo dopo  aver compiuto questo lungo viaggio potrò decidere. Prima no. Spero che nessuno me lo chieda più.  Io ora non ce la posso fare. Per me vuol dire non vivere per un anno. Stare a letto, essere malata e infine essere operata. Un sacrificio troppo grande per me ora.

Commenti

  1. A me ci è voluto coraggio anche per questa seconda gravidanza, ed una terza non è di sicuro contemplata. Se decidi per il si, hai tutta la mia ammirazione!!!! Però prima il viaggio fallo!!!! ;-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il numero perfetto per i figli è 3... mi son sempre detta. Poi mi manca il maschio e comunque ho almeno 6 anni di fertilità davanti per prendere una decisione :)

      Elimina
  2. Io pensavo di volere tre figli ma per ora mi fermerò a Emma e Pisellino...ma, mai dire mai;)))) ps: un bel viaggio in Africa e anche nella mia wish list...spero di farlo presto;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sto dicendo mai, è un forse e soprattutto ora non è il momento

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Figlia mia non so che libro consigliarti

la quinta elementare

Un week end a Roma