Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

Il cattivo giorno ha l'incazzatura in bocca

Oggi è un giorno no.
Ti alzi, sai che è giovedì e sai che comunque dovrai andare al lavoro.
Ti alzi e vedi che piove.
Ti alzi e guardi il calendario... 30 maggio e poi il termometro che segna 12 gradi.
Ti alzi e ti viene naturale pronunciare solo culofan. .. per essere educati.
Scopri poi che i cassetti sono vuoti, la pila di roba da stirare è alta quanto te, la pila di roba da lavare invade il bagno... e fuori piove.

Archeologia Sperimentale

Immagine
Oggi è stata la giornata dell'archeologia. Io adoro l'archeologia e non so perché sono diventata una storica medievale piuttosto che un'archeologa. Anzi lo so perché non ho fatto archeologia. .. scavare non mi piace più di tanto... io adoro l'archeologia sperimentale! Quella in cui si riprova a fare le cose come una volta... in teoria era per bambini ma io mi sono divertita un sacco a macinare il grano con la pietra... c'è chi si rilassa con giardini zen... io mi rilasserei tantissimo macinando la farina con le pietre. Anzi quasi quasi mi cerco delle pietre e me le tengo in casa per rilassarmi un po'. Ho trovato utile imparare a farlo... non si sa mai un domani ci troviamo di fronte ad una catastrofe e perdiamo la tecnologia... Vittoria ha imparato a fare i cestini... io a macinare con la pietra... e questo mi da fiducia... come famiglia potremmo sopravvivere.

I rifugi antiaerei

Immagine
Con le concessioni che il demanio ha fatto ai comuni il nostro comune è venuto in possesso di alcuni rifugi antiaerei che tra il 43 e il 45 erano largamente usati visto che la mia città è stata pesantemente bombardata. Non ricordo se è la seconda o la terza città più bombardata d'Italia.  Del resto il nostro Arsenale ospitava la flottiglia MAS .... solo che le bombe non erano poi così intelligenti e colpivano le persone.
Non conosco più nessuno che mi racconti la guerra.
La guerra che conosco era la guerra eroica vissuta da un bambino di 10 anni quale era mio nonno che portava il cibo ai partigiani oppure della nonna che ad appena 8 anni è stata rastrellata e per poco non è stata fucilata. Nulla so della guerra in città.  Qualcosa ho letto, ma conosco solo la guerra delle campagne.
Oggi sono stata nel rifugio antiaereo che nel 70esimo dei bombardamenti è stato allestito con una mostra.
Poi c'era il sonoro... la sirena antiaerea... il rombo dei motori paragonati ai calabron…

Cadere, perdere, morire

In questi due giorni ho pensato a cosa ha causato l'attacco. Parlandone con tutti ho scoperto che l'evento scatenante è stato al parco con le bambine. Per un attimo ho lasciato Rachele con le altre bambine sola a gicare per portare Vittoria al bagno. In quel momento avevo paura che le siccedesse qualcosa mentre io non c'ero. Magari cadere dallo scivolo. Troppo alto per lei. Poi Vittoria e le sue amiche si sono messe a giocare sul limitare di una scarpata... dove poteva cadere. Mio marito è caduto. Mia nonna, la mia amata nonna, è morta in seguito ad una caduta. Cadere, morire, perdere.  Perdere, morire, cadere. È questo quello che più mi angoscia. Cadere. Questo ha scatenato tutto.... o almeno io l'ho capita così.  Anche perché nei giorni scorsi ho sognato la nonna... proprio dopo il dottore... ho sognato che stvamo nel lettone come facevamo prima che morisse. Lei a destra il nonno a sinistra e io al centro. E io stavo bene. Ero felice. Avevo tutto. Avevo la nonna e i…

Burnout

La mia dieta è terminata ieri sera.... al pronto soccorso.
Ho avuto un attacco di panico.
Ai giardinetti con le bambine ho iniziato a sentirmi le gambe pesanti e ad avere mancamenti. Così mi son fatta venire a prendere da mio marito in macchina.  Non eravamo molto lontani da casa, forse meno di un km. Ma proprio no  me la sentivo di andare a casa da sola. Ecco non volevo stare sola. Le altre mamme hanno lasciato pascolare i bambini. Io invece di star seeuta con loro ho preferito seguire Rachele,  non sentivo sicuro quel luogo.
Una volta a casa non sono riuscita a salire le scale. Le gambe cedevano e nello stesso tempo la mia pressione saliva.... di solito mi attesto su 100/60 circa, ma anche meno. Ieri mi dava 139/139 con 94 battiti. 10 minuti dopo 140/80 e battiti invariati. Poi è arrivata la febbre. 38.
Dopo cena mi son messa a letto, ho chiamato la mia mamma e sentivo il cuore esplodere da quanto viaggiava.
Poi ad un certo punto mi è  mancata l'aria. Mi sembrava di affogare. P…

Dieta giorno 3

Se non avessi speso tutti questi soldi oggi avrei interrotto la dieta. È troppo impegnativa, prevde troppo impegno in cucina e meno male che avevo detto al dottore di non aver tempo. Lui mi ha offesa e mi ha detto di trovare il tempo. Ieri ho lavorato 10 ore e ho fatto i salti mortali per rimanere nella dieta. Oggi al pensiero di mangiare riso e legumi piuttosto salto. Forse il suo intento era questo... quello da indurmi a saltare i pasti e nutrirmi di barrette. Visto che in qualche modo è collegato a doppia mandata con la casa farmaceutica che le produce. Mi sono rivolta a lui perché volevo umanità e comprensione, che mi aiutasse ad uscire da un certo circolo vizioso e vhe si occupasse di mr. Invece ho trovato un affossatore. Ho sbagliato a rivolgermi a lui e di questo ne sono convinta sin da quando sono uscita fal suo studio.  Solo che mi ha insinuato il dubbio e io ho dubitato. Ho pensato che l'errore fosse in me. Ora sto andando a casa. Non pranzerò esattamente come ieri. Stam…

La mia dieta

Ieri ho cominciato, finalmente, la dieta.  Sono scettica.
Due mesi fa avevo deciso di farla. Volevo comprarmi i beveroni herbalife che su prof Mat hanno dato risultati apprezzabili ma dopo un consulto con marito ho deciso per rivolgermi al dietologo dove ero già stata nel 2004 con scarsi risultati. Credevo che fosse la soluzione esatta visto che a 9 anni di distanza ho qualche acciacco e seri problemi con la glicemia dopo Rachele. Quindi immaginavo chr un medico sarebbe stata la scelta giusta per perdere peso e dare una svolta alla vita.

Borgomatto

Immagine
Non ne posso più di tutta questa pioggia. Soprattutto perché piove sempre quando ho tempo libero. Oggi siamo venuti fino a Gragnola per vedere gli spettqcoli di giocoleria. Volevamo venire anche ieri, ma ... pioveva. Oggi il tempo ci ha concesso una tregua ed eccoci qui sotto il tendone in prima fila per assistere agli spettacoli di tanti artisti che sono stati anche a Italia's got a talent... il programma preferito di Vittoria.
Oggi poi fa pure freddo... 16 gradi per il 19 maggio sono proprio pochi.
Fortunatamente gli spettacoli si svolgeranno tutti sotto il tendone e noi siamo in prima fila! Certo in piazza sono più belli ma se il tempo non vuol migliorare... il prossimo week-end invece sarà quello dell'archeologia sperimentale... speriamo che sia all'asciutto...

Sfoghi

Non scrivo  benissimo.
Non ho bisogno che me lo scriviate e che me lo fate notare.
Lo so da sola.
Faccio alcuni errori di ortografia.
Alcuni sono voluti perché mi piace conservare certe espressioni dialettali che però alla maggioranza degli italiani paiono solo errori. Alcuni li faccio e non me ne accorgo neanche perché sono dislessica e questo l'ho già detto.  Molte altre volte sono semplicemente pigra. Non rileggo quello che ho appena scritto e molte volte faccio errori di battitura e refusi. (Volevo aggiungere che anche un grande scrittore come Pennac è dislessico e come me fa un sacco di errori, solo che io sono pigra mentre lui è metodico... e li corregge e se li fa correggere tutti).

Certe notti

Certe notti il sono proprio non ne vuol sapere di arrivare.
Certe notti piangeresti dall'inizio alla fine.
Certe notti ti chiedi il perché.
Certe notti vorresti che tutto avesse fine perché questa partita te la sei giocata male. Vorresti il tasto rewind perché sai che questo è solo  l'inizio della fine.
E non sai come andare avanti.... sperando che un giorno riderai di queste parole.

La festa della mama

Immagine
Oggi è la festa della mamma e noi ce ne siamo venuti alla fattoria, tanto per starcene a casa... tanto vale venire qui che qualcosa di diverso si trova da fare. Peccato che a casa il tempo era bello e noi siamo venuti su con sandali e pantaloni corti ma qui il tempo non era un granché e durante la nostra passeggiata per andare a trovare i nonni ecco che ci ha sorpreso la pioggia nel bosco e allora via verso casa... e siamo arrivati appena in tempo ... poco dopo il temporale con fulmini tuoni e grandine...le bambine si sono spaventate e vioevano tornare subito a casa... fifone :)
Immagino che giù in città il tempo sia stato migliore ma io qui sto meglio e poi  ormai siamo abituati alla pioggia!

No, oggi vi prego no

Immagine
Come ogni santissimo anno a maggio inizio a valutare se sia il caso di prendere meno ore. L'anno scorso 19 con il carcere non fu una passeggiata.  Quest'anno 20 con il liceo è stato ancora più difficile,  soprattutto perché non sono neanche andata in Africa a gennaio. Ora sto andando a scuola e mi pesa da morire. Sono stanca, ho documenti da redigere per la prossima settimana e perdere così un pomeriggio quando a casa ho 100mila cose da fare.... non ce la posso fare.
Stamattina pensavo che per la mia salute mentale il prossimo anno rinuncio a 300 euro e prendo meno ore... tanto poi lo so che se ne ho di meno piango e se son troppe mi lamento....Volevo finire il post prima delle 4 ore di riunione ma non ce l'ho fatta. Quindi continuo ora che ne sono uscita. 4 ore di riunione sul nulla sono veramente insostenibili specislmente se poi ti ritrovi nel bel mezzo di una lite fra latinisti e grecisti e poi su una discussione sul testo da adottare di grammatica. Allora lì capisci …

Al parco

Immagine
Oggi ho portato le bambine al campetto dove andavo da piccola a giocare. Non le porto quasi mai perché di solito il pomeriggio voglio farmi un giro per i negozi, ma oggi non mi andava. .. di solito poi compro sempre qualcosa e in questo periodo vorrei evitare. Così le ho portate al campetto e lì abbiamo incontrato diverse compagne di scuola sia di vittoria che di Rachele. Un sollievo. Loro giocavano e io chiaccheravo con le mamme. Tre mamme che vengono tutte dallo stesso paesello con un infanzia comune. Che bello. Come adoro stare tra la mia gente... poi è arrivato anche il padre di C. Amico e cugino di mio nonno. Non vi nascondo che mi è salita la malinconia, specialmente quando parlavamo di lui che ora è su in cielo. Per me le radici sono importanti e sacre e trovarmi a discutere così mi fa sentire bene e sapere che io e C. Siamo pure parenti... anche se alla lontana... bello. Forse il cambiamento che cerco in qualche modo è questo. Ho allontanato le mamme delle compagnette di Vitt…

Mattina

Bello la mattina alzarsi 15 minuti prima per prendere il treno prima e preparare le lezioni per la mattinata e alla 2 fermata salgono 3 suore che si mettono a pregare a voce alta di fatto impedendomi di ripassare astrattismo e metafisica... argomenti per me ostici...
Non è la preghiera è il fatto che parlano a voce alta e io non riesco a leggere!
E poi che dire della signora che si è seduta vicino a me per partecipare al rosario?
Tanto valeva prendere il treno con i miei colleghi conunisti e parlare di politica...
Sono arrivata. Andiamo a lavorare. ... sperando che in sala docenti mi lascino lavorare!!!!

Il collega psicologo...

Immagine
Ultimamente a scuola se non ci sono prof Mat o prof Mat2 sto da sola in disparte. Non mi va di parlare con nessuno, forse solo con M. la mia compagan di scuola, rientrata il 2 maggio dalla maternità. Non nascondo che mi sarebbe piaciuto lavorare con lei tutto l'anno, invece è arrivata solo adesso, mi da sicurezza anche se a scuola non è che ci siamo mai cagate più di tanto, però non mi fa sentire sola e diversa. La sento affine...
Oggi poi facevo pomeriggio, sola come un cane, mi metto in un tevolino sparuto a mangiare le mie mele sola. Così il mio collega psicologo viene sempre da me e mi chiede come sto. Io non sto bene, e lui lo sa. Così oggi mi ha fatto parlare, del resto è il suo mestiere. E devo dire che mi ha fatto tornare il sorriso.
Sono affranta in questo periodo, non solo dai miei problemi personali, ma anche dal fatto che la scuola sta per finire, che diplomerò la seconda classe con cui avevo più feeling, e che mi mancheranno fottutamente quei leccaculo. Si amorevolmen…

Non ne posso più

Come vanificare 4 giorni di relax?
Andare a scuola con profmat2 e alle 7 del mattino avere una bella discussione su delle cazzate. Profmat2 ha un sacco di problemi che non vuole condividere e sfoga la sua rabbia su discussioni stupide con me alle 7 del mattino perché io sono la sola che lo ascolta. E io mi son rotta di ascoltarlo ogni singolo giorno in nome di un solo passaggio.  Preferisco prendermi il treno a questo punto. Oppure preferirei che lui mi dicesse "ho questo problema secondo te come faccio?". Allora si mi prenderò i vaffanculo anche gratuiti per farlo sfogare... hli farei vedere che le sue scelte sono state affrettate e in qualche modo ha ragionato più con la pancia che con il cervello. Solo che se lui non mi dice nulla io come faccio a comportarmi da amica? Mi prendo un vaffanculo su un'ovvietà come stamattina?  No io non ci sto.
Su cosa discutevamo? Sui parti. Io sostenevo che il cesareo mina la salute della donna mentre il parto naturale (perché naturale…

Dov'è Catullo?

Immagine
Oggi musei.
Stamattina le grotte di Catullo. Grande villa romana per l'otium proprio sulla punta di Sirmione. Un luogo fantastico con un uliveto maestoso dove almeno c'è un poco di natura sulla riva del lago. In questi giorni non ho visto molta riva libera dalla cementificazione....
Vittoria e Rachele erano molto entusiaste di andare a Casa di Catullo. Rachele si aggirava per gli scavi gridando "Catullo dove sei?" E mi faceva morire dal ridere.  Vittoria dal basso dei suoi 6 anni invece era molto interessata e mi chiedeva continuamente cose...
Nel criptoportico abbiamo trovato un gatto che prendeva il sole ed è diventato il Gatto di Catullo, visto che lui era evidentemente fuori casa... (morto da più di 2000 anni, ma questo è un dettaglio... e poi magari non era neppure casa sua....)
Dopo la casa di Catullo. .. siamo andati a quella di Gabriele D'Annunzio. .. rachele alla guida ha detto di aver visto il gatto di Catullo e ha chiesto se c'era pure il gatto di…

Le terme

Immagine
Oggi è la giornata delle terme. Splende il solo e c'è caldo.... e io che ho portato solo cose pesanti.... ed io che mi sono crucciata quando mi sono accorta di aver dimenticato il giubbotto a casa....
Per caso abbiamo scoperto le terme del garda e sono felicissima di esser venuta qui piuttosto che a quelle di Sirmione. Prima di tutto per il prezzo, qui abbiamo pagato 22 euro a testa e le bambine erqno gratis mentre a Sirmione costava 43 euro a testa e pagavano pure loro... poi sono felice perché il parco termale è immerso nel verde e non al chiuso.  Prima con Vittoria ho fatto una passeggiata e abbiamo visto gli scoiattoli...
Poi l'acqua ha proprietà curative più adatte ai nostri malanni. Rachele è distruta e ora dorme beata.
Dopo un inverno piovoso oggi è  la prima volta che mi godo il sole e spero che non sia l'ultima.

Non chiamatele cozze... si chiamano M U S C O L I

Immagine
Ieri era la serata principesca delle bambine, oggi una serata sobria in un albergo senza pretese ma accogliente e con una buona cucina... e che sorpresa trovare un piatto di spaghetti allo scoglio in riva al lago ed erano anche proprio buono!  Dopo le fatiche di una giornata a gardalnd era davvero il minimo sindacale...
A Gardaland ci siamo divertiti, ma con una tappetta di 90 cm e una bambina paurosa non è che le attrazioni siano tantissime... poi la brutta sorpresa dellq casa di Prezzemolo... ti aspetti un gioco per bambini e invece. .. la stanza girava e girava... e Vittoria che urlava di vero terrore e tremava come una foglia... Rachele non so se urlava di riflesso o aveva paura propria. ..
Ora sono distrutta. Ma domani festeggio il mio compleanno alle terme... devo solo decidere se andare a Lazise oppure a Sirmione. .. tutto dipende dal tempo. Certo qui è estate e noi abbiamo solo vestiti pesanti... non ci si azzecca mai...

La felicità

Immagine
Certe volte pensi che il periodo nero non possa mai finire poi tutto cambia. Un castello rosa in mezzo alla campagna, un prato fiorito, un albero pieno di fiori, abiti da principessa, fontana colorata... ed ecco che tutto si colora di nuova luce che brilla negli occhi delle tue bambine che dopo tanti spaventi hanno un sorriso incollato sulla bocca come se fosse una paresi e dici che dopo tutto ne è valsa la pena per una notte in una camera rosa con il letto a baldacchino.....Sono convinta che nella mia vita sono pronta a rinunciare a tutto meno che alle vacanze. Potrei non mangiare, non comprare vestiti per tutta la vita, ma la gioia del viaggiare non posso proprio togliermela... la gioia di vedere posti nuovi, la gioia di esperienze incredibili come le giraffe allo tsavo oppure ora il ricordo di Vittoria e Rachele che scendono le scale con prezzemolo... sono le immagini che mi vengono in mente quando mi devo far coraggio davanti alle cose brutte della vita (e ultimamente la vita non …