Dalla cardio alla pneumo

Dopo un giorno di permanenza o meglio appoggio alla cardio con tanto di Cristina Yang, ovvero specializzanda in cardiologia.
Poi oggi pomeriggio non riuscivo a respirare e dopo la visita della Yang mi hanno portato su in pneumo e mi hanno dato finalmente quello che chiedevo dal 22 maggio: qualcosa che respirasse per me. No. Non un respiratore sia chiaro, ma ossigeno a manetta . E finalmente sto bene. L'aria entra con minimo sforzo e sto bene. Non ci voleva tanto a capire che l'aria non mi arrivava davvero e non ero io che non volevo respirare.

In pneumo sono nel solito letto di mio marito. Tutti mi conoscono e so che qui mi faranno respirare.
Però mi fa strano essere  nello stesso letto... lo hanno fatto apposta.
Almeno ho qualcosa su cui ridere. ..
Speriamo che sia un cerchio che si chiude.

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il matrimonio di Pippa

Chiara Parenti - La voce nascosta delle pietre

Verso il salone del libro