Festa mobile

Quando i libri sono buoni scivolano fra le mani come acqua di sorgenye. Sgorgano impetuosi e ti trovi alla fine senza nemmeno volerlo. Così è stato per festa mobile,  uno dei migliori libri che abbia mai letto. Ultimamente mi imbatto in brutti libri che mi fanno poi apprezzare ottimi libri. Il fatto è che di ottimi libri ce ne siano pochi.

Adoro Hemingway,  non è un segreto. È uno dei pochi che riesco a rileggere senza annoiarmi e giuro ora lo rileggerei da capo.
In pratica questo è il terzo libro che leggo sul solito argomento: Zelda, una moglie a Parigi e ora Festa mobile. Me ne mancano due: l'autobiografia di Alice Toklas e Tenera è la notte. Poi non ne conosco altri, ma potrei sondare la biografia di Ezra Pound per esempio... cosa che non ho mai fatto grazie alla mia professoressa di Letteratura Inglese all'università che mi ha reso indigesti oltre a Virginia Wolf e DH Lawrence ( woman in love era scarso anche per Hemingway) sia Pound che T.S. Eliot. Però in onore di Hem un'occhiatina a Ezra dovrei darla.... e chissà se un giorno riuscirò anche a leggere Joyce. .. The dubliners era stato faticoso come un parto, ma allora ero giovane e non capivo. Oggi potrebbe essere divwrso. I libri vanno affrontati nel momento giusto e a volte possono appparire diversi. Un po' come i quadri... ogni volta che li vedi sono diversi perché diversa sei tu e quello che sai che inevitabilmente ti fa apparire il quadro diverso. Certo dopo la riflessione di Hemingway su Cezanne contenuta in festa mobile non lo riterrò più così inutile e soprattutto ostico. Hem mi ha assolutamente spiegato cosa intendeva fare Cezanne.... praticamente in pittura porta quello che in scrittura fanno lui e in qualche modo anche Ungaretti,  ovvero eliminare il superfluo, esaltare la sintesi. Questo deve far capire che studiare solo arte oppure solo letteratura fa vedere il.mondo a metà.  Sono strettamente connesse. E soprattutto l'arte contemporanea che ha bisogno di chiavi di lettura complicate per essere compresa non può fare a meno della letteratura. Solo attraverso la letteratura l'arte ci appare meno ostica.

Commenti

  1. Prendo appunti. Grazie!!

    Come stai?

    RispondiElimina
  2. Sono libri che ho amato molto, spero ti piacciano.


    Sono al terzo giro di antibiotico dopo il ricovero... appena prendo aria sono fregata...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Mal d'Africa

E se stasera l'Italia perde?

Sognare