Sul treno

Non mi ricordo più che giorno era l'ultima volta che sono andata a lavorare.  Era di mercoledì e probabilmente era un mese fa.
Stamattina mi sono alzata troppo presto. Mi sono preparata in fretta e non mi sembrava vero poter tornare a lavorare.
Lo so, fra tre ore mi sarò già pentita... avrò perso l'entusiasmo. E fra una settimana mi dirò: potevo starmene a casa ancora un po'.

Ma io la casalinga non la so fare... quel continuo fare e disfare per me era insostenibile. Ovvero se nella mia vita ci fosse solo fare e disfare diventerei pazza. Appena ho pulito e già si sporca... ho cucinato e sono punto e a capo poche ore dopo. No. Ho bisogno di altro. Del lavorp, di vedere gente e poi di tornare a casa e fare e disfare.
C'è qualcuna che odia le femministe perché ora ci troviamo a fare tre lavori,  ma sinceramente io preferisco così.

Commenti

  1. Anch'io preferisco così, e più ho da fare, più ho voglia di farlo!

    RispondiElimina
  2. ...più faccio e più farei, è quando mi impigrisco che le cose precipitano, quindi ben venga l'iper attività!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Connessione assente

15 Agosto 1982

Il bozzo sul limitare del bosco