Tipi da spiaggia

Lo stabilimento che frequentiamo non è accessibile a tutti, ma solo a persone con requisiti precisi, quindi non ci sono tipi stranissimi o almeno non dovrebbero esserci. Solo che in questo mese non ho potuto fare a meno di notare i tatuaggi dei frequentatori dello stabilimento.

La palma d'oro va al tizio che aveva l'intera schiena tatuata con una veduta dell'Arno con in primo piano Ponte vecchio, la cupola del Brunelleschi e il campanile di Giotto. Il disegno era splendido e ben fatto, ma ancora oggi mi chiedo cosa spinga una persona a tatuarsi una simile cosa nella schiena.

Naturalmente abbondano i genitori con il nome del figlio tatuato addosso. Comodo, quando guardo la mia bambina giocare inquadro subito i genitori dei suoi amici, impossibile sbagliare, ce lo hanno scritto addosso.

Essendo clientela selezionata abbondano anche motti in latino come  si vis pacem, para bellum ad esempio.
E c'è anche vasta scelta di tribali di ogni dimensione.

Effettivamente una volta erano i marinai a sfoggiare i tatuaggi...anche se oggi non devono essere visibili quando si indossa una divisa.



Commenti

Post popolari in questo blog

15 Agosto 1982

Il bozzo sul limitare del bosco

Nulla, solo la notte