Binyavanga Wainaina


Binyavanga Wainaina è uno dei più influenti intellettuali africani contemporanei, è nato a Nakuru nel 1971, nella Rift Valley, una delle provincie più ricche e sviluppate del Kenya. 
Nel 2002 il suo racconto Discovering Home ha vinto inaspettatamente il Caine Prize. 
Nel 2003 Wainaina ha fondato «Kwani?», un’audace rivista letteraria che ha l’obiettivo di costruire una solida rete di autori africani; nel 2005 ha pubblicato su «Granta» How to Write about Africa, un irriverente articolo satirico che scardina i cliché occidentali sul continente. Il pezzo è stato tradotto in venti lingue ed è ancora il più cliccato sul sito web della rivista. 
Da allora Wainaina vive tra gli Stati Uniti e il Kenya e scrive, tra gli altri, per «The New York Times», «The Guardian», «National Geographic». Attualmente dirige il Chinua Achebe Center for African Writers and Artists del Bard College di New York.




In Italia la casa editrice 66th and 2nd ha pubblicato nel 2013 il suo romanzo Un giorno scriverò di questo posto
Dal 1978 ai giorni nostri Binyavanga Wainaina racconta non solo la sua storia e quella della sua famiglia, ma racconta la storia del Kenya (il suo Paese), quella dell’Uganda (la terra di nascita della madre) martoriata dalla dittatura sanguinaria di Idi Amin. Racconta la sua passione per i libri e la scrittura, il suo diventare grande, le trasformazioni abbruttenti dell’Africa Occidentale, passando daJomo Kenyatta a Daniel Toroitich arap Moi. Racconta le mode degli anni ’80, la musica di Michael Jackson, i giochi tra fratelli, le delusioni scolastiche. Racconta di parrucchiere, bici-taxi, meccanici, laghi, colori sgargianti, danze, sudore, fatica, innocenza e sorrisi. Racconta del Sudafrica caotico e inedito del post-apartheid, del Togo scosso dalla febbre dei mondiali di calcio, della Nigeria elegante e disperata. Racconta di lingue, slang, dialetti, etnie, mescolanze, divisioni, melting-pot.
Nel 2006 Un suo racconto era stato incluso nell'antologia Guida alla coppa del mondo per tifosi dotati di cervello (Mondadori).

Alcuni link interessanti su di lui: qui potete ascoltare lui che legge un brano del suo libro; qui troverete "scrivere d'Africa"; qui un brano del suo unico libro tradotto in Italiano.

Commenti

Post popolari in questo blog

L'Angelo Nero, Tabucchi

La scuola è finita

Mal di testa