Il piacere della lettura

Quest'esate ho lavorato tanto su Viki, volevo che scoprisse il piacere della lettura, quel sano piacere che la sua maestra nei primi due anni di scuola elementare ha distrutto (sadicamente aggiungerei). Mi ero ripromessa di rimettere in lei quel piacere della lettura che aveva prima della scuola elementare, ritrovare quella bambina che la sera prima di andare a letto ti chiedeva di leggere  e leggere fino all'esaurimento. E come per magia l'ho ritrovata. Come? Con l'imitazione. Viki è una bambina che imita, è una bambina a cui piace essere come mamma e papà e quindi è bastato poco per riavviarla verso la lettura.
Inizialmente le ho fatto dimenticare la maestra e la scuola. Quando si è dimenticata il dovere è sorta la curiosità e l'imitazione della mamma. Era un vero piacere mettersi a letto la sera tutte e tre e leggere ognuna il suo libro. Mentre leggevo Expo 58 mi è venuto in mente che avevo un libro di Coe adatto a lei,  lo specchio dei desideri e così le ho consigliato di leggerlo. Lei si è sentita veramente felice e appagata ed entusiasta di leggere il libro uguale alla mamma e si è appassionata alla lettura. così il libro pagina dopo pagina è finito e abbiamo comprato un libro di Tea Stilton e con mia massima sorpresa questo è volato via in soli due giorni.
Sono veramente felice.
Spero solo che a settembre la maestra non mi distrugga il lavoro di quest'estate.

Commenti

Post popolari in questo blog

Felicità

Benvenuti a casa mia

Noi che leggevamo Cioè