Visitare le Cinque Terre: I traghetti


Il modo più bello per conoscere le Cinque Terre è vederle via mare. 
È  suggestivo vedere le alte scogliere che cadono a picco nel mare tra Portovenere e Riomaggiore e i terrazzamenti delle colline che dolci scendono verso il mare dove si coltiva la vite tra Riomaggiore e Monterosso.  
Se volete visitare i borghi il mezzo più comodo sicuramente è il treno, ma quello più affascinante è il traghetto.
Potete comodamente partire da La Spezia e via mare raggiungere Monterosso e tornare poi indietro con il treno fermandovi in ogni borgo così almeno non vi perderete proprio niente!
I traghetti si prendono in passeggiata Morin a La Spezia e c'è una sola società che si occupa di questo servizio,  non potete sbagliarvi. Partono traghetti per le 5 terre e ci sono gite giornaliere anche verso Portofino .



Se le condizioni meteo marine non lo permettono, il servizio per le Cinque terre viene sospeso, quindi vi consiglieranno di passare la giornata a Portovenere oppure all'Isola Palmaria, in pratica quasi sempre raggiungibili via mare perché protette dalla diga foranea. 
Quello che posso consigliarvi è di scendere a Portovenere e passare lì la giornata e approfittare per fare il giro delle isole. A Portovenere esiste anche un'altra società che offre questo tipo di servizi, che vi offre persino barche di piccole dimensioni con conducente che vi potranno portare in spiagge e luoghi inaccessibili via terra ma molto suggestivi come appunto Le Rosse e Le Nere.

In ogni caso se vi offrono di passare la giornata alla Palamaria ricordatevi queste cose: è un isola semiselvaggia, ha un mare magnifico quindi è ottimo passarci la giornata per stare sulla spiaggia*. Essendo semiselvaggia dovete avere con voi qualsiasi cosa vi possa servire durante la giornata. Sull'isola, al Terrizzo, ovvero la parte che è di fronte a Portovenere, c'è un ristorante e uno stabilimento balneare, niente di più, perché molte aree sono zona militare e questo ha permesso di mantenere intatto l'ambiente naturale. Un altro ristorante lo trovate al Pozzale, ovvero dall'altra parte dell'isola, nella parte occidentale, che si può raggiungere via mare oppure dal Terrizzo via terra in un'ora circa. Al Pozzale troverete un altro ristorante e una spiaggia ciottolosa che si affaccia sul mare cristallino.
Quindi potete andarci per fare il bagno oppure per girarla a piedi (circa 2 ore e mezza), nulla più.

*la parola spiaggia dalle nostre parti vuol dire accesso al mare, non certo le grandi spiagge della riviera romagnola! Qui spesso si trovano spiagge di ghiaia, non di sabbia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Non posso guardare sotto

La piscina naturale

Vampiro in pigiama