La sera prima del dì di lavoro

Ho passato gli ultimi 40 giorni a convincermi che la disoccupazione non è poi così male.
Ho passato  gli ultimi 40 giorni a convincermi che sarei stata un'ottima casalinga alla fine, che avrei cucinato manicaretti ogni giorno, che avrei lavato, stirato e pulito ogni giorno.
Ho passato gli ultimi 40 giorni vestendomi come una teenager, tanto chi mi vede?
Ho passato gli ultimi 40 giorni sotto l'ombrellone a convincermi di tutto questo  e dicendomi "poi lo faccio".

Poi... è arrivato improvvisamente il lavoro.
Un fulmine a ciel sereno.
La casa è in disordine.
Ho una pila di roba da stirare.
La Roba delle bambine per la scuola da preparare.
Da domani lavoro e io proprio non me lo aspettavo.

Non sono una casalinga. Non c'è niente da fare. E Non lo sarò mai. Inutile che mi convinca del contrario.

E domani cercherò di fare la seria... anche se non so cosa mettermi ai piedi. Le scarpe che cruccio, le ciabatte proprio non posso metterle domani.

Commenti

  1. Sono felicissima per te perché dalle tue parole quello che si capisce e' quanto tu ami ciò che fai e questo rende una persona piena di vita!

    RispondiElimina
  2. Grazie, senza scuola non mi sento più io, non so perchè...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Figlia mia non so che libro consigliarti

la quinta elementare

ritrovarsi