La cognizione del dolore

Ieri ho pianto quasi tutto il giorno.
Oggi le lacrime si sono trasformate in fitte al petto.
Ho cercato di non pensarci.
Di scacciare il pensiero.
Ma il dolore c'è. Fa male. Non si esaurisce.

In questo mare di dolore ho la consapevolezza che il paradiso esiste.
Esiste un luogo dove si va.
Forse è un non luogo.
Però chissà perchè ce lo siamo immaginato uguale.

Quando mi sono figurata il luogo dove sei andato, il mio dolore ha avuto una svolta.

Mi sono chiesta in continuazione se tutto questo dolore sia giustificato.
Ma si che lo è.
Certe cose non le cancelli.
Esistono per sempre.
Soffri anche perchè capisci che è un pezzo di te che se ne va. Un intero capitolo della tua vita.
Un capitolo che non avrei voluto terminare.

Forse poi ci fai l'abitudine.
Forse chi ti dice che stai soffrendo troppo non ha mai conosciuto l'amicizia.

Io mi sento di soffrire. Di tirare fuori tutto.
Ho bisogno di conoscere la disperazione.
Sono fatta così.

Mi manchi e mi mancherai per sempre.
Hai lasciato un grande vuoto in chi resta anche se so che hai trovato la pace.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Profeta

La seconda prova di maturità

Maturità 2017