La ragazza che sono stata, Lesley Pearse


Ho un debole per i romanzi rosa, ormai lo sapete. Ne ho disperato bisogno in momenti difficili della mia esistenza per svagarmi. C'è chi si svaga con novella 2000 e io che mi svago con questi.
La trama era buona. Mi ha incuriosita soprattutto l'ambientazione a New Orleans. sapete sono spassionata di The Vampire Diaries e The Originals e New Orleans è la città chiave. Peccato che l'azione si svoga piuttosto tra Londra e Parigi e New Orleans non sia altro che un piccolo Cammeo in questa storia. La storia di fondo è anche interessante. Si può riassumere con "la tratta delle bianche", ma di fatto la scrittrice non riesce a tirare fuori da una trama avvincente e buona il meglio.
Un buon libro lo riconosci dalle prime tre pagin. Capisci se lo scrittore è bravo a scrivere oppure no. Se è uno scrittore che lascerà il segno nella letteratura oppure no. Ma questo mi è apparso Banale, scontato e prevedibile. Sapevo con largo anticipo come sarebbero andate le cose, mai un minimo di suspense, anzi a dire il vero la vicenda si sviluppa ad un ritmo discontinuo, con colpi di scena assolutamente prevedibili, anzi verso il finale troviamo  l'ennesimo tentativo di colpo di scena che appesantisce il tutto e non dona nulla alla narrazione.
Poi Belle non è per nulla tormentata dalla sua situazione, non c'è un minimo di spessore psicologico. Per questo dico che la trama era buona, ma non è stata sviluppata come meritava.

C'è anche un sequel, ma non credo che lo leggerò, mi appare abbastanza scontato. E mi Sto arrivando! che non voglio nemmeno sapere come va a finire Belle. Mi basta sapere quello che so. Non penso che questo libro mi tornerà alla mente.

Londra, 1910. A quindici anni Belle ha trascorso tutta la vita in un bordello, senza comprendere, nella sua innocenza, cosa succedesse dietro le porte chiuse delle camere. Fino a quando si trova ad assistere all'omicidio di una delle ragazze e ad essere venduta dall'assassino nel giro della prostituzione parigina. Il fato la trascina a New Orleans, dove cresce diventando una raffinata cortigiana. Belle vorrebbe tornare in Inghilterra, ma fuggire dalla sua gabbia dorata si rivela più difficile del previsto. E lei può contare solo su se stessa per affrontare un lungo, pericoloso viaggio, sfuggendo ai desideri di uomini potenti che sembrano non poter fare a meno della sua bellezza e delle sue attenzioni. Riuscirà a ritrovare la sua famiglia e a costruirsi una vita veramente felice?

Commenti

Post popolari in questo blog

Mal di testa

Il Profeta

Sui luoghi perduti e ritrovati