Un gruppo di lettura?


Vorrei che la lettura non fosse più solo un gesto tra me e me, un gesto solitario, così in questi giorni mi sto interessando ai gruppi di lettura, mi piacerebbe davvero tanto partecipare a cose del genere, ma non ho ancora trovato nulla che mi possa veramente interessare.  
L'idea di leggere tutti lo stesso libro e di scambiarsi poi impressioni mi piace troppo, perché fondamentalmente non ho mai avuto nessuno con cui farlo. 
In casa mia nessuno legge quello che leggo io. Mia mamma legge solo gialli e io li odio. A detta di tutti io leggo solo mattoni. L'unico con cui potevo parlare di libri era mio zio, ma lo vedo poco e niente, quando andavo all'università ne discutevamo spesso ed ero felice di condividere con lui i miei gusti e le mie scoperte. 
Ma adesso la lettura è solo un fatto mio, quello che leggo rimane fra me e il blog, mentre invece mi piacerebbe veramente discuterne, avere e dare consigli.

Diciamo che anche l'assenza di una linea internet decente mi tiene lontana da una ricerca serrata in questo senso... e quelli che ho trovato sono sempre collegati a librerie vere, fisiche, e non nella mia città. Anzi ho sempre sofferto l'assenza di una libreria seria nella mia città.

Chissà se da grandi le bambine condivideranno con me questo piacere… se potremmo discuterne tutte insieme. Per ora la Viki ha i suoi libri di Tea Stilton che divora uno dopo l'altro e Rachele non sa ancora leggere… Però insieme stiamo leggendo Il più grande uomo scimmia del Pleistocene e spesso ci troviamo a parlare di Edward e Vania… anzi ne discutiamo di più che leggerlo! E questi momenti mi riempiono di gioia...


Commenti

  1. Scusa ma perché non lo proponi tu un gruppo di lettura attraberso il blog?
    Io ci stò!
    Dico davvero dai!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Figlia mia non so che libro consigliarti

la quinta elementare

ritrovarsi