Mr Sbatticuore


Avevo deciso che non avrei letto questo libro per il gruppo di lettura. Avevamo scelto 5 titoli per dare una scelta, per non obbliigare nessuno a leggere più del dovuto o comunque qualcosa che non sarebbe piaciuto. Io avevo scelto di non leggerlo.
Poi  mi hanno detto che era divertente, che faceva davvero ridere e io sono una tipa che si entusiasma un sacco sui consigli degli altri e allora l'ho letto.

E devo dire che non mi è piaciuto per nulla. O almeno le prime 200 pagine erano anche accettabili, ma le ultime 100 per me sono state noiose. Non sono una tipa da "sfumature" ma semmai da "libri profumati". di divertente ho trovato solo le ultime 2 pagine quando a parlare è il gatto.


Caroline Reynolds ha un fantastico appartamento a San Francisco, un invidiatissimo robot Kitchen Aid, ma nessun fidanzato, e nessun O (sì, avete capito di cosa stiamo parlando...). Ha una brillante carriera di designer, un ufficio con vista sulla baia, la ricetta per una formidabile torta alle zucchine, e nessun O. Ha Clive - il miglior gatto del mondo -, un gruppo di amiche fantastiche, e nessun O. Ma soprattutto, Caroline ha un vicino fissato con il sesso, il sesso rumoroso, che ogni notte la tiene sveglia a suon di colpi contro la parete. Ogni gemito, sculacciata, - e cos'era quello, un miagolio??? - oltre a toglierle il sonno, le ricordano che da troppo tempo, ormai, non ha (sì, avete indovinato) nessun O. Quando il continuo sbattere contro la parete minaccia di sbalzarla letteralmente fuori dal letto, un'esasperata Caroline, vestita solo del suo striminzito babydoll rosa, decide di affrontare il misterioso vicino. Il loro incontro sul pianerottolo nel bel mezzo della notte sarà a dir poco esplosivo... Spassoso come Il diario di Bridget Jones , intrigante come Sex and the City , Mr Sbatticuore è una frizzante commedia romantica che ci mostra come, a volte, l'amore possa nascondersi proprio dietro la porta accanto. Incredibile successo del self-publishing, ha fin da subito conquistato il cuore delle lettrici in America. E voi, siete pronte a lasciarvi sedurre? 

Insomma anche la sinossi lasciava ben sperare, ma decisamente questo libro no, non fa per me.
Dopo averlo letto ho scoperto che questo non è che il primo libro di una serie di 5, ma fortunatamente non sono stati tradotti in italiano, quindi la mia lettura finisce qua. Poi ho scoperto un'altra cosa inquietante: questo libro è nato da una fan di Twilight che esaltata dalla saga ha voluto emulare la Meyer. OMG, non ho mai letto nulla di più lontano da Twilight...
 

Commenti

  1. OMG...purtroppo a volte ce le andiamo a cercare con i facili entusiasmi ;-)

    RispondiElimina
  2. Io l'ho letto solo perché alla mia amica era piaciuto davvero lasciando fuori le vite impossibili di Greta Wells che magari meritava di più. ...

    RispondiElimina
  3. Ho letto le prime pagine, l'ho abbandonato subito e io difficilmente lo faccio, mi dispaice non dare una possibilità, ma non ce l'ho fatta!!!. Non mi è piaciuto per niente.

    RispondiElimina
  4. Per me sono state indigeste le ultime pagine... volevo mollarlo ma dopo averne letto 2/3 mo sembrava davvero stupido...

    RispondiElimina
  5. francamente non l'avrei letto...
    vado a sensazioni anche sul titolo e le copertine...

    RispondiElimina
  6. Nemmeno io. Solo che la mia amica mi ha convinta, sapevo che abbiamo gusti differenti, ma volevo averne la certezza, anche per sapere cosa regalarle....

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paola Calvetti, Gli Innocenti

Una visita a Torino

Manchester... e il prossimo?