Una giornata a Firenze

Sono appena tornata da una fantastica giornata a Firenze. Ogni volta che vado il tempo di sembra sempre troppo poco, faccio indigestione di bellezza e arte e sinceramente non ho mai tempo per guardare i negozi.
Oggi ho potuto ammirare gli Uffizi. La coda era davvero minima, anche se dentro a mio avviso c'era veramente troppo affollamento, troppe persone, troppi turisti, troppe guide. Ci ero già stata almeno 11 anni fa, ma allora i miei gusti erano diversi, i miei interessi diversi. Oggi li ho visti con  occhi nuovi. Appena entrata nella sala dei fondi oro stavo per svenire davanti all'annunciazione di Simone Martini. Lo stupore, la meraviglia, la bellezza infinita dell'opera mi hanmo fatto mancare il fiato. Non so nemmeno descrivere quello che ho provato di fronte all'opera. Tutto quell'oro... l'angelo, maria che si ritrae... un'emozione unica. Avrei voluto soffermarmi almeno 10 minuti davanti ad ogni opera. Ma era impossibile.  Troppa gente, una fiumana di pecoroni che ti spingeva e quasi ti trasportava verso un altro quadro.  La scorsa volta mi ero fermata a vedere ogni singolo fiore della primavera di Botticelli e dell'annunciazione di Leonardo. Oggi era quasi impossibile avvicinarsi. Mi sono soffermata molto sulla nascita di Venere. La sento mia. Ci vedo davvero la mia terra. La terra di Simonetta Vespucci.
Ho dato uan frettolosa guardata ai marmi del giardino di San Marco... mio dio, mi si è aperto un mondo. Ho visto tutti i modelli dell'arte rinascimentale italiana. Ho riconosciuto in tutti quei marmi romani temi e posizioni di tutta l'arte moderna, e anche oltre. Avrei voluto rifletterci di più.
In alcuni angoli si facevano strada fra i turosti svogliati giovani artisti che copiavano i dipinti e i marmi. Che bello poter stare tutto il giorno in un museo, seduto per terra, con un blocco schizzi e una matita in mano. Ho sempre desiderato passare delle giornate così.

Ho visitato la sagrestia nuova di Michelangelo. Per me è fenomenale. Per coloro che mi accompagnavano, decisamente di meno, loro hanno graduto di più la cappella dei principi.... sarà ma a  me Michelangelo piace da impazzire.
Che dire dell'incontro con la Trinità di Masaccio?  Non lo so.... decisamente uno dei più bei affreschi del mondo. E sicuramente Santa Maria Novella è una chiesa veramente fantastica, una delle più belle che abbia mai visitato.
Ho toccato il nado al cinghiale. ... devo tornare presto a Firenze,  ho decisamente ancora teoppe cose da vedere....

Commenti

Post popolari in questo blog

15 Agosto 1982

Il bozzo sul limitare del bosco

Connessione assente