Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2015

Perfino Catone scriveva ricette

Immagine
Spesso ho bisogno di un libro cuscinetto per poter riflettere sul precedente senza smettere di leggere nei miei momenti liberi e devo dire che la scelta è stata ottima, anzi questo libro mi ha stupita, l'ho divorato senza quasi rendermene conto. E' un testo divulgativo, altamente godibile, che tratta piccoli aspetti della cultura classica in maniera leggera e non nozionistica, un testo di supporto a chi studia i classici per poter sdrammatizzare un po' e perché no affezionarsi ad un mondo che non c'è più, ma che era molto simile al nostro.
Sicuramente leggerò altri titoli di questa scrittrice, queste pagine svelte mi hanno decisamente incantata.

Al mare con Steven

Immagine
Per ben 3 giorni il mega yacht di Steven Spielberg è rimasto ormeggiato davanti alla mia spiaggia e ha fatto tappa alla "mia" isola.
Non ho avuto la fortuna di vedere lui di persona, anche perché non sono andata in giro, e non ho avuto la fortuna di intravederlo quando sono passata vicino alla sua "barchetta". Mi sarebbe piaciuto, non lo nascondo, ma il solo sapere che lui c'è e che è ormeggiato qui davanti da ben 3 giorni mi riempie il cuore di gioia.

Antonello da Messina, San Gerolamo nello studio

Immagine
E dopo qualche settimana di vacanza ricomincio a pubblicare nella sezione webgallery le opere che mi piacciono di più.
Ricomincio con Antonello da Messina e il suo San Gerolamo nello studio, un'opera di piccolo formato che racchiude una immensa varietà di significati nascosti. Tanti piccoli oggetti rappresentati con precise grazie all'uso della pittura ad Olio. Si dice che Antonello abbia "rubato" il segreto della tecnica a Olio direttamente nelle fiandre. Sicuramente Antonello viaggiò molto, venne a contatto con diverse culture, ma non abbiamo certezze riguardo ad un suo viaggio nelle Fiandre.

In questa opera Gerolamo è rappresentato con tutti i suoi attributi, sia il leone (in ombra a destra) sia mentre sta studiando/traducendo la vulgata, ovvero la Bibbia che si è usata fino a poco tempo fa, quando poi fu fatta una nuova traduzione direttamente dall'aramaico, mentre Gerolamo tradusse in latino da rotoli greci.

Kepler 452B

Immagine
Tutti gli assennati sanno che ci sono altissime probabilità di pianeti simili alla terra, sia nella nostra galassia, ma anche nelle altre galassie che formano il nostro universo.

Da sempre cerchiamo una sorta di pianeta gemello, un po' per curiosità di trovare finalmente gli alieni, un po' per trasferirci in massa e colonizzare l'intero universo, dopo aver colonizzato tutto il nostro mondo.

Da sempre la letteratura di fantascienza non ha fatto altro che immaginare questi possibili scenari. Il ciclo che amo di più in questo senso è quello delle Fondazioni di Isaac Asimov. Alla fine si era popolata tutta la galassia e non si aveva nemmeno più il ricordo del pianete da dove l'uomo veniva, la Terra appunto.  Asimov sapeva vere lontano, e chissà se in un futuro (per ora ancora molto lontano, Keple 452B è lontano 1400 anni luce dalla terra) molto lontano davvero l'uomo potrà spostarsi su altri pianeti. Per ora ci basta sapere che ci sono alcuni pianeti che potrebbero so…

trend

Immagine
Ogni tanto spulcio il web alla ricerca dei trend di ricerca sul web. E lo ammetto ho sempre amare sorprese dai trend Italiani sempre e solo incentrati sul calcio. La maggio parte degli italiani cerca sul web notizie sul calcio, non sugli altri sport, solo sul calcio. Credo che in Italia siamo davvero in pochi a non controllare notizie di questo genere, io sinceramente mi vanto di non seguire il calcio, di non saperne niente e allo stesso modo apprezzo questa qualità sia in mio marito che in mio padre, due uomini rari, direi.

Negli Stati Uniti invece si cercano informazioni sulle elezioni del 2016 e su... udite udite sulle vacanze estive! Sembra una sciocchezza, ma siamo in Estate e la banalità dovrebbe essere pensare alle vacanze, non al calcio!

C'era una volta

Immagine
Una volta avevo una bella collezione di cd e cassette in bella vista vicino al letto. Sul comodino invece che una pila di libri il mio stereo e le sere solitarie le passavo sdraiata sul letto con la mia musica preferita. Allora non ero una mamma, allora non ero una prof ma ero una dj. Eh sì, conducevo anche due programmi alla radio, era il mio "lavoro" e ne andavo veramente fiera.
Mi sentivo una star.
Avevo perfino i fan che mi scrivevano le lettere.
Altri tempi. Oggi qui dalla nonna non ho niente per ascoltare la musica.
Mi sento vuota dentro.

E piovve....

Immagine
Finalmente sono arrivati i sospirati temporali!
Già da stanotte saliva un'aria dal sapore terroso che annunciava solo pioggia. E stamattina ecco un piacevole temporale. Nei giorni scorsi è stato veramente caldo. Ho cercato di non lamentarmi,  di sopportare il caldo, ma è durato troppo, iniziavo a cedere anch'io.  E oggi sto meglio. Ci sono circa 10/12 gradi in meno e finalmente si respira.

Viaggiare è il mio peccato, Agatha Christie

Immagine
Agatha Christie è una delle scrittrici preferite di mia mamma, ma non ho mai condiviso questa passione per la lettura dei suoi gialli perché non mi piace il genere. Non mi piacciono ne i thriller né i gialli. Li trovo noiosi, insomma non mi piacciono.
Ma quando ho scoperto che Agatha aveva sposato in seconde nozze un Archeologo e in questo libro ci narra le campagne di scavi condotte negli anni 30 in Siria con lui. Un racconto affascinante per chi come me è appassionato di Archeologia, anche se Agatha non parla mai di Archeologia in senso stretto, ma svela la preparazione del campo, la scelta del sito e la vita quotidiana dello scavo.
Mi è montata anche tanta malinconia mentre lo leggevo, ora tanti di quei Tell sono sotto controllo dell'ISIS, molte cose di cui Agatha parla oggi non esistono più. Distrutte barbaramente dai fanatici.
La lacrima è stata d'obbligo quando parla di Palmira.

Reading Challenge 2015, a che punto sono?

Lo ammetto, non mi sono impegnata più di tanto a leggere libri che potessero andare con questa reading Challange. Infatti, a oggi, i risultati sono minimi e miseri:


Libro diventato un film: Il giardino dei Finzi-Contini, BassaniLibro pubblicato nel 2015: Sophie Kinsella, Dov'è finta Audrey?Un libro divertente: Funny Girl, Nick HornbyUn libro di una scrittrice: Paola Calvetti, Olivia, ovvero la lista dei sogni possibiliUn libro con il titolo composto di una sola parola: Richard Mason, NoiUn libro di racconti: Jonathan Coe, Disaccordi imperfettiUn libro Ambientato in un altro paese: Alice Clayton, Mr SbatticuoreUn Saggio: Kanhnweiler, la via al cubismoUn libro di un autore che ami: Roth, Zucherman ScatenatoUn libro raccomandato da un amico: Murakami, 1q84Un libro basato su una storia vera: mamme nel desertoUn libro scelto per la copertina: La porta, Magda SzaboUn libro di Memorie: Agatha Cristhie - Viaggiare è il mio peccato

Su instagram...

Immagine
In questi giorni mi sono appassionata a questo profilo instagram, teresabarbie1,  e seguo con apprensione la storia di Teresa e la sua famiglia.
In pratica è una sorta di fotoromanzo via instagram con protagonisti una famiglia di Barbie. Teresa è la mamma e ha già tre figli. Una bimba e due gemelli. Ora è di nuovo incinta. Solo che proprio in questi giorni Derrik (il marito) è partito per lavoro ed è morto in un incidente aereo.

Lavatrici...

Immagine
La mia bellissima lavatrice hoover non mi ha mai mangiato un solo calzino. Da quando lei ha deciso di raggiungere il paradiso delle lavatrici dopo 9 anni di onorato servizio con una media di 2 lavatrici al giorno, vale a dire dopo almeno 7000 lavaggi, ho scoperto che le altre lavatrici sono ingorde di calzini.

La gita della domenica

Immagine
La domenica non è fatta per il mare. Le spiagge sono piene di foresti, meglio gustarsele durante la settimana. Così oggi direzione Garfagnana.
La Garfagnana è una terra bellissima fatta di antiche pietre e antichi sapori.
Abbiamo mangiato trote, visitato la Grotta del Vento e tornando a casa abbiamo visitato il ponte del Diavolo.
Edificato forse per volere di Matilde di Canossa è il centro di moltissime leggenge sulla sua edificazione. Capolavoro di ingegneria medievale ha una campata ogivale di rara belezza. Salire è abbastanza impegnativo, ma nel medioevo doveva essere un punto nevralgico della viabilità sulla via francigena.

Mamme nel deserto

Immagine
Seguo questo blog da diverso tempo ed è stato abbastanza naturale per me acquistare il libro che ne è stato tratto. Alcuni brani li conoscevo già perché li ho letti direttamente sul blog, ma nonostante questo il libro è stato magico. Ho da sempre una tremenda voglia di andarmenete, espatriare, e qualche volta ho anche provato a fare domanda all'estero, ma sono sempre qui in Italia.

Lo ammetto

Immagine
Lo ammetto,  ho caldo. Mi ero riproposta di non lamentarmi mai del caldo dopo l'estate scorsa che estate non fu e dopo tutto il freddo patito quest'inverno.
Ma ora ho da dirlo. Ho caldo. Scappo al mare ogni giorno ma anche qui fa caldo, isola ventosa per antonomasia, oggi è caldo anche qui.

Da un ricordo all'altro su Facebook

Immagine
Da qualche tempo Facebook ha iniziato a "ricordarti" cosa facevi oggi negli anni scorsi. Ottima cosa direi. Peccato che i miei 15 luglio da 6 anni a questa parte siano sempre uguali.
Questo mi mette un po' di nostalgia, una vita che si ripete sempre uguale, sempre all'ombra di San Pietro. Da due anni a questa parte la riva è cambiata. Prima la riva nord, ora quella sud. Inutile dire che la mia vita alla riva nord era fantastica e stento a credere che colei che si bagnava nello stesso mare ma alla riva nord è la stessa che adesso si bagna alla riva sud.

E la Grecia?

Immagine
Solo una settimana fa si plaudiva al coraggio dei greci di dire no.
Oggi?
Oggi la Germania fa quello che vuole, nel suo unico interesse.  Non ho mai creduto nell'Europa e mai ci crederò. Mi pare che più che Europa ci sia la Germania che comanda e bacchetta tutti. Mi pare che ci siano solo colpi di stato assestati da banche e banchieri per trarne il maggior profitto. E noi che stiamo a guardare...

Aspettando The Originals serie 3

Immagine
Seguo su Instagram quasi tutti gli attori dei miei telefilm prefetti vale a dire The Vampires Diaries, The Originals e Grey's Anatomy. Tutti e tre sono stati riconfermati per il prossimo autunno, rispettivamente con le stagioni 7, 3 e 12.  Quale attendo con maggior ansia? The Originals, ovviamente. Tra tutti è quello che preferisco. Le storie dei due fratelli Mikealson mi appassionano più di tutti. 
Cosa mi aspetto quest'anno? Beh Elija farà di tutto per spezzare l'incantesimo che tiene Hayley in forma di lupo, credo che sia arrivato il momento di renderlo felice (Vero Julie Plec?). Solo che in questa serie non c'è spazio per l'happy ending, quindi mi aspetto aspre lotte. Non ho trovato spoiler convincenti ed illuminanti, ma so che in questi giorni sono iniziate le riprese della terza stagione e spero che ritorni Nathaniel Buzolic, perché è lui il vero figo, il più bello dei fratelli Mikealson.  Poi adoro Davina (Danielle Campell) e mi dispiace quasi che sia desti…

Il giardino dei Finzi Contini, il Film

Immagine
Premetto che non sono un'appassionata di Cinema, e devo dire che ne capisco anche meno di niente, solo cheora mi è presa questa scimmia di leggere il libro e vedere il film.  Ieri ho trovato finalmente il tempo per vedere questo film, dopo aver letto il libro, e devo dire che il film mi ha deluso tantissimo. Non mi  piaciuto per niente. Ha snaturato la bellezza e la poesia del libro, e se vogliamo lo ha anche banalizzato.
Il film è un indiscusso capolavoro, tant'è che ha avuto riconoscimenti internazionali come l'orso d'oro e l'oscar come miglior film straniero, ciò non toglie che il passaggio tra il libro e i film sia a mio modesto avviso penoso. Il film presenta una patetica storia di amore non corrisposto sulla scena della Shoah. Anzi la Shoah è la grande protagonista. Negli anni 70 non se ne parlava molto, quindi credo che il successo del film sia dovuto anche a questo. Solo che Bassani lascia il tutto in un sottofondo di detto - non detto che è inquietante, a…

L'amore molesto

Immagine
Libro d'esordio Di Elena Ferrante, scelto da Martone per una trasposizione cinematografica, cosa assai strana, per un'opera prima di una scrittrice sconosciuta. Chi sia Elena Ferrante nessuno lo sa, ma certamente questo libro è un libro tosto. Il tema trattato è quello della violenza sulle donne, trattato in maniera davvero cruda, ma anche il rapporto tra madre e figlia, indagato quando la madre viene a mancare, con regressioni violente che portano alla nuda verità, verità dimenticata.
Lo ammetto, non è stato un libro facile da leggere, preferisco cose più leggere, argomenti più soft.
L'ho letto su consiglio del curatore del cineforum della nostra scuola, che ne ha parlato prima della proiezione del Giovane favoloso, il film su Leopardi, di Martone appunto.  Ho anche il film. Ma se devo essere sincera non so se lo guarderò.

Cosa leggi in vacanza?

Immagine
L'estate è per me il momento delle letture più prolifiche. Lascio all'estate le letture più complicate e più profonde perché d'inverno lavoro, sono stanca, e ho bisogno di svago. Quindi spesso leggo cose sceme proprio per rilassarmi. D'estate ho più tempo e mi dedico a cose più pesanti. 
Ieri ho trovato questo sondaggio si goodreads e mi son chiesta se sono d'accordo o no.
Intanto non vado in vacanza da molto, quindi non è decisamente adatto a me, ma in questi giorni mi sento in vacanza in senso lato. Ovvero non vado al lavoro e ogni giorno scendo in spiaggia. Per molti questo significa vacanza.

Lettera alle mie figlie

Care bambine,
Vi vedo giocare ogni giorno,  felici e spensierate. Da una parte me ne compiaccio perché voi due avete tutto quello che io avrei voluto avere quando avevo la vostra età.  Avete l'affetto incondizionato di mamma e papà,  libertà, amicizie, spensieratezza e felicità.  So anche che in cuor vostro desiderate altro, proprio come i miei genitori si sono impegnati per darmi il loro meglio, ma non era esattamente quello che io desideravo.
Ma ogni giorno noi ci impegnamo per darvi il nostro massimo, anche se vorremmo poter fare di più. Certe volte i confronti mi vengono facili. Mi sento veramente una mamma con una marcia in più,  forse anche troppo dedita al vostro benessere rispetto al mio.
Spero di darvi delle buone basi su cui costruire la vostra vita futura, ma allo stesso tempo di non essere troppo severa e farvi perdere la spensieratezza della vostra infanzia. Perché nella vita c'è un tempo per ogni cosa, nella giusta misura, ed è giusto che voi viviate questo per…

Rimedi antiafa

Immagine
Quest'anno non mi posso lamentare delle temperature tipicamente estive di questi giorni. Non mi sto lamentando del caldo sia chiaro, per me va bene così ma in famiglia siamo in 4 e gli altri tre hanno caldo. Per combatterlo non ci resta che venire al mare ogni giorno. Siamo senza condizionatore e non c'è alternativa. Non riesco a stare neanche al sole.
Sono sempre sotto all'ombrellone in compagnia di un bel libro. Oggi tocca a William Blake.Anche se ho sonno e non so quanto durerò. Speravo di finirlo in serata ma sono tanto stanca... stanotte ho dormito poco, proprio perché gli altri soffrono il caldo e io no. Gli altri si girano e rigirano e tengono sveglia anche me.

Considerazioni

Immagine
Ed è finita anche quest'anno l'esperienza degli esami. Ne esco stanca ed anche incazzata. Non mi sono piaciute tante cose, ma purtroppo non possono essere cambiate. Si dovrebbe cambiare l'Italia intera per non farmi arrabbiare ma purtroppo non è possibile. L'unica soluzione sarebbe emigrare.Forse questo è il mio ultimo anno di disoccupazione estiva. Se le cose andranno come vuole lui, Renzi, il primo settembre sarò di ruolo. Cosa farò è un po' un mistero ma non voglio pensarci.
Ieri sono venuta via da scuola un po' arrabbiata, convinta di lasciare per sempre. Mi piace quella scuola, sia chiaro, solo che mi piacerebbe cambiare. Lavorare in un paese è molto difficile,  specialmente se hai la mentalità da cittadina. Vedremo cosa mi riserva il futuro.Sul mii personale futuro sono molto fiduciosa. Dopo questi ultimi anni terribili sono certa che qualcosa stia cambiando e che la nostra vita riprenderà il verso giusto.
Avrei bisogno di una vacanza, ma con la casa da …

Magda Szabo, LA Porta

Immagine
ho adorato questo libro, ancora una volta un libro consigliato da Goodreads e evo dire che ha fortemente azzeccato i miei gusti. E' proprio il genere di Romanzo che mi piace, quello che inizia con la fine e dalla fine poi ti riporta all'inizio, un romanzo tutto incasinato, che ti lascia perplesso. Poi quando ci ripensi ti sale la nostalgia di una lettura così straordinaria.
Se non fosse stato per Goodreads non avrei mai conosciuto Magda Szabò, scrittrice Ungarese perseguitata durante il regime comunista. Lo consiglio vivamente. Non ci sono altre parole per farlo.