Whitman, foglie d'erba


Quest'estate mi risulta davvero difficile leggere in spiaggia, ogni 2 secondi qualcuno viene a parlarmi e perdo facilmente il filo ma ho scoperto che leggere le poesie è fantastico.
Il rumore del mare, i gabbiani e il mare conciliano la poesia, le parole sembrano portate dal vento e l'effetto è grandioso.

Quindi ho portato Whitman al mare e mi ha riempita di gioia.
Dovrei segnare innumerevoli passi che ho letto e riletto, ma durante questa prima lettura non ho voluto sottolineare niente, certa che riprenderò in mano questo libro e lo rileggerò presto perché queste poesie sono veramente favolose.

Difficile recensire la poesia. Va letta, assaporata vissuta. Consigliata.
E questo è un libro che consiglio per capire la lost generation.

Commenti

Post popolari in questo blog

Victoria

Amedeo, je t'aime

Egon Schiele, L'abbraccio ( Gli amanti )