L'ereditiera Americana,Daisy Goodwin


Credevo che ogni tanto un libro leggero mi tirasse su di morale, ma ultimamente i libri leggeri non mi piacciono proprio più.

Cora, la protagonista, è una ragazza bella, intelligente e soprattutto ricca che cerca marito e anzi cerca amore vero, cosa che nell'età vittoriana scarseggiava un po' a mio dire. E qui la mia critica. Sentimenti di oggi che vengono traslati nell'età Vittoriana così come sono e ovviamente puzzano di finto lontano un miglio.

Certo questo è un libro adatto a coloro che cercano una coinvolgente storia d'amore, non di certo a me, troppo attenta alla storia, com'è stata sul serio.



Nel 1893 la giovane e bella ereditiera americana Cora Cash salpa per il Vecchio Continente, in compagnia della madre, alla ricerca di un marito di sangue blu. Perché, come le ripete sempre mamma, in America con il denaro si può comprare tutto, ma non un titolo nobiliare. L’arrivo della ricca forestiera desta subito una grande impressione nei raffinati e letargici salotti dell'aristocrazia inglese. E così Cora si ritroverà a essere duchessa di Wareham, sposa del più ambito scapolo d'Inghilterra. Ma il denaro potrà comprare tutto? 

Commenti

Post popolari in questo blog

Ci siamo quasi

Ma le stelle quante sono, Giulia Carcasi

Mugabe si dimette