Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

A self-improvement book

Immagine
Lo ammetto non è il mio genere.
Per cui ho cercato una Lista in Goodreads e l'ho consultata. Alla fine ho deciso di leggere l'Alchimista di Coelho. Volevo provare qualcosa di questo autore e mi pareva ottima l'occasione. Ma nella lista che ho consultato c'è anche il Diario di Anna Frank, peccato che l'ho letto e riletto a suo tempo, il profeta di Kahlil Gibran, La Repubblica di Platone e anche i Pensieri di Marco Aurelio.

La gioia della lettura

Immagine
Ci sono certi libri che non possiamo davvero annoverare come letteratura ma mi prendono così tanto che alla fine i personaggi per me diventano quasi reali e non riesco a levarmi dalla testa le loro vicende, meglio dei telefilm ormai.

Ci furono Abby e Travis... poi Tessa e Hardin e ora Rose e Dimitri...
Ieri sera ho finito il terzo libro dell'Accademia dei Vampiri e ieri per tutto il giorno ho pensato a loro, ma sapevo già che sarebbe finita male, ma mi sono goduta quel momento per una giornata intera. Poi ieri sera l'epilogo e sono stata malissimo. Così male che non me lo levo dalla testa. Non volevo iniziare il quarto subito, volevo aspettare per gustarmelo appieno ma... ho fatto una cosa terribile... ho cercato gli spoiler... mi è bastata una parola per piangere come una deficiente. Ora sono tranquilla e posso aspettare qualche giorno, ripensare bene e poi iniziare il 4.

Ho scoperto che del primo libro hanno fatto anche il film lo scorso anno. Ora lo cerco perché lo voglio v…

Fausto Brizzi, Ho sposato una Vegana

Immagine
E' un libro divertente, non c'è dubbio. Anzi tragicomico, perché se ridi a crepapelle per le prime 20 pagine, poi per le seguenti lo biasimi, alla fine non rimane che dire "ma chi te lo fa fare!".  E' lui stesso a invitare il lettore a cercare su google la foto di sua moglie, in modo da capire cosa lo spinge a farsi fare tutto quello che descrive nel libro. Io mentre cercavo la cover ho visto sia lui che lei... lei non è poi così una grande bellezza, anzi è di una magrezza al limite con la malattia. Ma questi sono gusti personali, io curvy fiera e onnivora la classifico come pelle e ossa malaticcia. Poi i gusti sono gusti, eh.
Il sottotitolo poi dovrebbe mettere in allerta più Fausto Brizzi che il lettore: una storia vera, purtroppo. Invece i messaggi di catechesi al veganesimo sono chiari, tolto il comico, quello che resta è un chiaro messaggio subliminale.
Ma veniamo alla vicenda... una vera e propria tragicommedia. Chi non ha a che fare con un vegano, può imm…

Un libro che ti ha consigliato qualcuno che hai appena conosciuto

Immagine
Direi che qui siamo di fronte a una situazione così personale che potete leggere qualsiasi cosa. Ci sono così tante situazioni in cui qualcuno può consigliarvi un libro...

Non Cancelleranno The Vampire Diaries

Immagine
A quanto pare tutte le serie televisive che seguo godranno di una nuova stagione e io posso tirare un sospiro di sollievo.

Dopo molte incertezze sia The Vampire Diaries che The Originals sono stati confermati. Nei mesi scorsi ho avuto davvero molta paura. Che The Vampire diaries sia arrivato al capolinea ormai è chiaro, le stagioni 6 e 7 non sono davvero state brillanti e devo dire che questa ultima mi piace davvero poco e faccio una gran fatica a seguirla. Mentre adoro sopra ogni cosa The Originals, specialmente da quando è tornato KOL! Non ho occhi che per lui e Davina, la mia coppia del cuore, ormai Damon mi ha stufato, molto meglio Kol, anzi non c'è paragone!
Quindi felicissima che questa serie possa continuare!

Abbiamo anche un rinnovo per Grey's Anatomy. Non ci posso davvero credere!

Roth - Lezione di Anatomia

Immagine
In questo periodo trovo leggo con fatica, sono stanca e la sera mi addormento quasi subito e devo ammetterlo spesso ho perso il filo del discorso.  Devo dire che ho trovato il libro davvero interessante, come ogni libro di Roth. Zukerman ha ormai 40 ed è uno scrittore di successo, solo che ha portato nei suoi libri i lati negativi della sua comunità e forse per questo il padre ne muore. Lui oberato dal successo inizia a sentire un dolore che gli impedisce di vivere serenamente. Come se il dolore fosse il pegno da pagare per aver svelato i segreti degli ebrei. E questo "contrappasso" mi ha interessato parecchio, come la sua soluzione. Il libro mi è piaciuto molto, ma ora ho bisogno di qualcosa di frivolo, riflettere in questo momento della mia vita è una cosa ardua.

Un libro che diventerà un film quest'anno

Immagine
Se ancora non lo avete fatto leggete Io Prima di te di Jojo Mojes, a breve sarà un bellissimo film, immagino, visto che il libro mi è decisamente piaciuto.

Recap delle mie letture

Immagine
Goodreaders mi avverte che sono indietro di due letture sulla mia tabella di marcia, è vero sto leggendo poco, ho trovato libri che mi sono piaciuti poco, ma ora sono in una serie abbastanza positiva.
In Lettura ora Ho The Danish Girl e devo dire che solo il mal di testa martellante di questi giorni mi ha impedito di leggerlo tutto d'un fiato.

Per la Reading Challenge 2016 sono a buon Punto ed elenco qui le letture già fatte:

A National Book Award Winner: Cassola La Ragazza di BubeA YA bestseller: Accademia dei Vampiri II, Richelle MeadA book set in your home state: Panza e prisienza, TorregrossaUn libro tradotto: Cecelia Ahern - scrivimi ancoraUn libro diventato Film quest'anno : The Danish GirlA book write by a Commedian: Fausto Brizzi, Ho sposato una veganaUn classico del ventesimo secolo: Revolutionary Road di Yates

Before

Immagine
In questo periodo mi risulta difficile leggere, sarà la stanchezza, sarà che non trovo niente che mi piaccia realmente e che mi tenga sveglia fino a tardi. Ci sono momenti per i libri seri e ci sono momenti in cui la vita ti chiede davvero tanto e alla sera proprio non ne puoi più e vorresti solo trovare dei vecchi amici che ti tengono compagnia per un po'.

Paul Auster, Timbuctù

Immagine
Non so come abbia "incontrato", oppure "conosciuto" Paul Auster, probabilmente da qualche rivista, ma è stato un incontro decisamente fortunato. Questo libro mi è piaciuto veramente tanto. Finalmente. Ne sentivo davvero il bisogno, dopo tantissimi libri deludenti, uno che mi ha entusiasmata.
Il libro parla dell'amicizia fra un uomo e il suo cane in modo davvero nuovo. Ho apprezzato veramente il continuo cambio di narratore: si passa da Willy (il padrone) e il suo flusso di coscienza a quello di Mr Bones (il Cane) in soluzione di continuità. I pensieri del padrone confluiscono nel cane e saldando il loro rapporto di amicizia e fedeltà, un rapporto tra pari senza servilismi.
Ho scelto questo libro per il titolo. "Timbuctù" mi evocava Africa, infatti è una città del Mali, stato a cui sono legata a doppia mandata in questo periodo, ma in questo libro Timbuctù è solo il nome esotico e misterioso e soprattutto evocatore che sostituisce il Paradiso. Willy è…

Un best seller del New York Times

Immagine
Grazie al cielo esistono molte liste che possiamo consultare su libri e romanzi consigliati dal New York Times, e queste contengono libri facilmente leggibili oltre che una vasta scelta di titoli.
Alcuni di questi sono:
 - Tutta colpa delle stelle
- Io prima di te
- Città di Carta
- Io sono Malala
per citarne alcuni fra i più conosciuti e leggibili anche dai cosiddetti "lettori deboli" dall'Istat, libri semplici, carini adatti a tutti. Posso dirvi questo perché li ho già letti tutti, tranne quello di Malala, a cui non ho ancora avuto il coraggio di leggere nonostante sia nel kobo da quando l'ho comprato...
Comunque credo che sceglierò questo:
Anne Tyler - La spola di filo blu

Ingres - La bagnante di Valpiçon

Immagine
Oggi ho pescato il primo file che ho trovato fra le mie immagini a scopo didattico, per ricordare un passato che fu, quando preparavo le lezioni multimediali. Mi è capitata fra le mani la Bagnante di Valpiçon di Ingres, quanti ricordi legati a quest'immagine, dal liceo per passare all'università, alla specializzazione e poi alle innumerevoli volte che l'ho spiegata in classe. Riuscirò mai a tornare ad insegnare? O rimarrò tappabuchi per sempre?

100 000 grazie

Immagine
Grazie alle 100 000 persone che sono passate a leggermi!

La Sarta di Mary Lincoln, Jennifer Chiaverini

Immagine
Ultimamente trovare un libro che mi piaccia davvero tanto è davvero difficile. Questo è stato pesante.  Tanto pesante. Interessante sia chiaro, ma non era scorrevole, per nulla. Un libro di storia annacquata, un Bignami, non un Romanzo.
Elizabeth è stata veramente la sarta e la confidente di Mary Lincoln, quindi immagino che la narrazione sia priva di frivolezze proprio per questo, credo che questo sia anche il motivo per cui il libro è così pesante, farcito di storia com'è, doveva rimanere il più fedele possibile ai dati senza inventare nulla. La verosomiglianza storica incalzante, del resto, è dono di pochi.
Quindi ho continuato a leggere questo libro solo per amor della storia, non di certo per l'intreccio fra Elizabeth e la First Lady, che di fatti è inesistente, ridotto ad un rapporto di servilismo obbligato piuttosto che vera "confidenza".
Cosa mi aspettavo da questo libro? Il raccolto del lavoro di una Sarta. Peccato che sia tutto così superficiale... nessuna…

Un libro con meno di 150 pagine

Immagine
Non è difficile trovare un libro con poche pagine, ce ne sono molti. Ma di solito hanno pochissime pagine i libri di poesie e anche i classici greci e latini.

Avendo varie TBR da portare avanti per questo punto potrei leggere: Lisistrata di Aristofane, ci sono edizioni che non superano le 150 pagine.Antigone di  SofocleModiano, fiori di rovinaSilone, il segreto di Luca

Millet, coltivatori di patate

Immagine
Ho partecipato molte volte alla raccolta delle patate, ma mai alla semina. In questo dipinto Millet racconta la semina delle patate. L'uomo che con la zappa prepara il dolci, la donna che lascia cadere le patate a terra, nella speranza che esse prolificano. Questo dipinto ha la stessa monumentalità di un quadro assai più famoso di Millet, l'Angelus. Anche qui troviamo una coppia di contadini, non intenta alla preghiera ma bensì al lavoro quotidiano.

Blood Diamond

Immagine
Abbiamo visto questo film a scuola, un film forte, un film di denuncia. L'ho visto con alcuni ragazzi rifugiati che avevano le lacrime agli occhi, mi hanno detto che il loro paese è così, che loro sono scappati così.
I suoi occhi rossi dal pianto non li scordo, non li scorderò mai. E poi la barriera linguistica. Io non so il francese e loro non sanno l'italiano. La promessa di riuscire a imparare tanto italiano quanto basta per raccontarmi tutta la loro storia di sofferenza attraverso l'Africa.

Emblematiche le parole di lei: cosa può fare una foto? Può commuovere qualcuno, ma poi qui rimane tutto uguale.

Sì, la foto di bambini migranti che annegano nel mediterraneo ci smuove per un solo giorno, poi tutto si dimentica, così presto come si è aperto si chiude, si erigono muri e si innalzano frontiere.

E adesso non posso guardare con gli stessi occhi i diamanti che ho sulle mani, i diamanti che ho addosso... non ne voglio più. Non ne voglio altri. Non è vero che i diamanti so…