Verso Torino

Finalmente ho l'occasione di andare alla Fiera del libro a Torino. Sono anni che lo desidero ma non sono mai riuscita ad andare. 
Stamattina la sveglia è suonata alle 5e45 e dopo moltissimo tempo mi sono svegliata da sola, preparata è uscita lasciando tutti a dormire, come una vita fa quando lavoravo all'itc.
Anche andate alla stazione da sola nella luce del mattino mi è sembrato un flashback verso una vita di errante che ora non mi appartiene più.

Il treno verso Genova è quello che usavo per andare all'università, ma arrivata a Principe tutto è cambiato. La vecchia stazione non esiste più... Al suo posto una zona commerciale molto accogliente. Al posto della grande sala d'aspetto ora una libreria, diversi bar nelle varie zone e al posto di quella stramba libreria di remainders che frequentavo ogni giorno oggi c'è la la biglietteria.

Avevo un ora e allora non ho resistito ad una passeggiata in via Balbi. Sono almeno 10 anni che non la frequento più ma è immutata, tranne per l'asfalto che ora si è fatto grigio mentre allora era rosa. Le copisterie al loro posto, i bar e perfino Teobaldo resiste ancora. Solo l'aggiunta di un kebab... Poi tutto è immutato. C'è ancora la legatoria che ha rilegato la mia tesi, e i ricordi degli anni di studi si affollano uno dietro l'altro guardando Balbi 6, il chiostro di Balbi 4 e anche Balbi 2. Assieme ai ricordi riaffiora il rimpianto di aver smesso di studiare. 10 anni fa ne avevo così tanta voglia... Forse un giorno chissà riprenderó.

La grande biblioteca universitaria dove studiavo con tanto piacere sembra chiusa e abbandonata. E mi si stringe il cuore.

Poi la Nunziata. 
Quanti ricordi.

Volevo fare colazione in uno dei bar di Balbi, ma desisto. Preferisco quello della stazione.

E ora sono sul treno che mi porta a Torino, impaziente di incontrare nuove amiche, compagne di letture. 

Forse inconsciamente ho scelto la pausa di un ora a Principe per fare un viaggio solitario bei miei ricordi, chissà.

Non ricordo neanche se ho mai fatto un viaggio da sola a dire il vero. Forse questa è la mia primissima volta verso un luogo in completa solitudine, anche se so che a Torino incontrerò persone speciali.

Intanto il mio viaggio è allietato da allegri Alpini, da qualche parte tra Genova e Torino c'è il loro raduno.

Commenti

Post popolari in questo blog

Felicità

Benvenuti a casa mia

Noi che leggevamo Cioè