Il castello di Amleto

L
Oggi abbiamo visitato il Nord della Selandia (l'isola dove si trova Copenaghen) facendo un tour per i castelli tra cui Kronborg a Helsingor, castello dove Shakespeare ha ambientato l'Amleto. 

Ero già stata qui nel 1999 nel mio primo viaggio in Danimarca ma oggi ci ho voluto portare le bambine e ne ho approfittato per entrare visto che nella mia precedente visita l'ho guardato solo dall'esterno. Il biglietto è molto salato rispetto alla media, ben 140 corone e qui pagano anche i bambini, infatti in 4 abbiamo speso 64 euro ma sono stati soldi ben spesi perché , almeno io, mi sono divertita di più qui che a Legoland. In Italia non impazzisco per i castelli o per i musei che contengono mobili ma questo... Con un po di pazienza puoi vedere l'Amleto recitato in Inglese seguendo gli attori per il castello. E vi assicuro che è suggestivo e divertente. Fra una scena e l'altra puoi vedere passeggiare i figuranti per le stanze, il castello è vivo.
 Vedere passegiare Ofelia per le stanze, oppure giocare a scacchi con Amleto mente osservi il castello è sorprendente. In Italia tutto questo non è possibile, eppure se i musei si organizzassero in questo modo ci sarebbero subito moltissimi posti di lavoro, attori, figuranti, sarte che confezionano abiti di scena... Senza pensare alla ricaduta didattica. Oggi le bambine di sono divertite oltre misura e non sembrava neanche di essere in un museo. In un museo del genere ci ritorni anche solo per vedere la messa in scena della tragedia.
Questo vuol dire saper valorizzare il patrimonio, peccato che noi abbiamo moltissimo da offrire ma non sappiamo venderlo, siamo troppo professoroni, troppo occupati a far cultura per capire che attraverso il divertimento si impara di più.

La vera chicca del castello sono le. Segrete. Bisogna armarsi di torcia per leggere gli enigmi nascosti nelle sale, anche qui si impara divertendosi.

In questo castello si possono passare due ore, 4 ore, ma anche tutta la giornata. Le cose da fare non mancano.
Io mi sono divertita tantissimo e sono certa che la visita a questo castello vale l'intero viaggio in Danimarca.



Commenti

Post popolari in questo blog

Una visita a Torino

Paola Calvetti, Gli Innocenti

Manchester... e il prossimo?