La dipendenza dal caffè

Sono una caffeinomane. 2/3 caffè in stato di tranquillità e nulla facenza, fino a 6 quando sono sottopressione. Lo posso bere anche prima di dormire senza problemi, anche se la sera preferisco un deca.
Non metto zucchero, non metto latte. Lo bevo così al naturale e più è forte e più mi piace. Corto, nero, forte.
Senza i miei 2 caffè giornalieri la mia pressione decade a 60/30, e dopo sei non riesco ad arrivare a 120/70.

Qui in Danimarca sto impazzendo. I caffè sono lunghi e inconsistenti, per fare un espresso ne devi bere un litro. Quando chiedi un espresso ti danno la brodaglia in foto e la paghi non meno di 3,50 €. Non si capisce bene ma è una tazza da tè. No words.

Dico io, il maledetto hamburger è globalizzato da anni. In tutto lo stramaledetto mondo lo trovi tristemente uguale a se stesso, perchè non siamo in grado di globalizzare, omologare il caffè?
Non sono più abituata a viaggiare lo so. Vorrei casa mia in ogni luogo, ma cosa ci posso fare se casa mia è davvero il luogo più bello del mondo? Avremmo tanti difetti in Italia, tante cose non funzionano è vero, ma apprezzo tantissimo il mio paese per quello che sa dare e tutto sommato le sue imperfezioni sono gradevoli. W l'Italia.

Commenti

Post popolari in questo blog

Figlia mia non so che libro consigliarti

la quinta elementare

Quale scegli?