Sogni Tahiti e ti ritrovi in Danimarca


Sono mesi che sogno Thaiti la profumata. Diciamo anche anni. E la possibilità di andarci si stava concretizzando, anche se rimaneva davvero un ostacolo grosso: il prezzo del biglietto aereo. Veramente troppo alto.

Quindi messo da parte questo sogno, spinto in fondo al mio armadio a quattro stagioni che ho per i miei sogni, mi sono trovata in poche ore con la valigia in mano pronta per la terra di Andersen che visiterò per la terza volta nella mia vita.

Era uno di quei sogni che coltivavamo da anni, portare le bambine in Danimarca. Perché? Non lo sappiamo neanche noi, ci è sempre parso un posto per famiglie. Specialmente il posto in cui alloggeremo, al centro di un grande parco con tanto di laghetto e fiumiciattolo e posto per i falò serali.

La cosa più straordinaria che ho trovato leggendo cose su questo paese? Se un adulto va al museo paga 100, se ci porta un bambino insieme pagano 75. Abbiamo veramente molto da imparare dai paesi scandinavi, peccato che non ce ne accorgiamo.



Commenti

Post popolari in questo blog

Chiara Parenti - La voce nascosta delle pietre

Il matrimonio di Pippa

Verso il salone del libro