Pensieri sparsi


Ieri guardando questo bellissimo tramonto dal molo della mia città il mio pensiero è volato all' Alchimista, il libro di Coelho che ho letto qualche giorno fa.

Qual è la mia "leggenda personale"? Non lo so. Credevo che una volta sposata, comprata la casa, passata di ruolo tutto potesse essere perfetto, invece no. Ho un armadio a quattro stagioni pieno di desideri e progetti e sinceramente non so quali di questi sia la mia leggenda personale. Ora che molti desideri sono stati soddisfatti, ne ho sempre di nuovi, ma nessuno di essi ma appare definitivo, come se la mia vita dovesse essere sempre in divenire senza mai punto di arrivo.
Non so se è un bene.
In genere sono felice, solo che non riesco comunque ad accontentarmi e credo che alla fine non mi accontenterò mai, perché qualcuno dice che dopo un safari c'è sempre un altro Safari, Safari inteso come viaggio.

Ho voglia di scoprire il mondo e poi tornare a casa, ho voglia di avere i miei due olivi tra cui tendere la mia amaca,  ho voglia di leggere quello che ancora non è stato scritto. Ma questo non mi rende insoddisfatta, è un tassello della mia felicità . Che sia questa la mia leggenda personale? Non voglio credere che sia solo essere insegnante, perché sì che lo volevo e lo desideravo sin da piccola, ma non posso essere arrivata a soli 37 anni, ho ancora tutta la vita davanti.

L'alchimista è un libro che tutti dovrebbero leggere prima o poi, rifletterci su, rileggerlo e capire cosa vogliono fare della propria vita.

Commenti

Post popolari in questo blog

15 Agosto 1982

Il bozzo sul limitare del bosco

Connessione assente