La cosa che temo di più

Ennesima scossa.
Vite che si interrompono.
Storie che svaniscono.
Patrimonio che si sgretola.

La cosa che temo di più è il terremoto. Ogni volta che non lo sento ringrazio Dio. Mi paralizzo dalla paura, difficilmente riesco a muovermi. Rimango lì a fissare le cose cose che si muovono e non riesco a fare altro. Nei due più forti, quelli in cui ho perso la mia amata casa in campagna, alla fine mi sono mossa e ne conservo un ricordo terribile.

Anche se le zone sono lontane da casa mia ho lo stesso paura. Il terremoto mi fa paura anche se è lontano, anche se non lo sento anche lo vedo solo alla TV.
Mi fa paura sempre e comunque.
La mia paura è forte, è radicata.
È atavica. Come se in altre vite mi fosse successo qualcosa di terribile in queste circostanze.

Commenti

  1. Il terremoto è la forza della natura contro cui nessuno può combattere, possiamo cercare di conviverci e cercare di non trasformare la paura in panico, in questi giorni è molto difficile tutto ciò, ci trema la terra sotto i piedi tutto il giorno e tutta la notte, ancor più difficile trasmettere in questo clima, serenità ai bambini, inevitabilmente spaventati.

    RispondiElimina
  2. Lo so. Ma da piccola ho sentito un terremoto molto forte proprio sull' epicentro e la paura non mi ha mai più lasciata

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Chiara Parenti - La voce nascosta delle pietre

Il matrimonio di Pippa

Verso il salone del libro