La ragazza di Bube - il film


Nel 1963 Luca Comencini trasse dal libro di Cassola un film in bianco e nero. 
Finalmente ieri sera ho avuto il tempo di vederlo e cosa devo dire? Sceneggiatura meravigliosa! 
Anche se il film ha più di 50 anni si guarda senza noia, nonostante le inquadrature un po' statiche, oggi siamo abituati a sequenze veloci e non ai campi grandi, ma nonostante questo il film si fa guardare piacevolmente.
Rispetto al libro il vero centro della storia è Mara. La Mara di Cassola non è una donna emancipata  e non esce dal libro, semmai dal libro esce la figura eroica di Bube, il contesto sociale del caos italiano del dopoguerra, ma non lei. Claudia Cardinale invece è dotata di grande Charme e impersona Mara dandole nuova vita rispetto al romanzo. 
Ci sono alcune differenze con il romanzo, ma veramenmte insignificanti, sono queste le sceneggiature che mi piacciono, quelle che rispettano il libro e che in qualche modo lo valorizzano. Consiglio vivamente di leggere prima il libro e poi godersi il film a qualche mese di distanza, così per gustarlo meglio, per tornare con il pensiero a quelloo splendido libro.

In questo momento sono molto affascinata dalla letteratura italiana del dopoguuerra e soprattutto da Cassola e da Pavese. Ci sono testi che andrebbero riscoperti i valorizzati, in mondo che ormai non apprezza più certi valori e non sa neanche dove sta di casa un'italiano così ricercato, corretto, incisivo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Colazione da Pandora

la quinta elementare

Non siamo dei falliti

Campioni di generosità

Stelle Nere

Con chi vorrei andare a letto stasera

Ia Orana Maria, Gauguin

L'Olpe Chigi e il Museo di Villa Giulia