c'eravamo tanto amati - le coppie dell'arte nel 900


Mi aspettavo qualcosa di diverso, lo ammetto. 
Bello, molto bello. 
Ho imparato diverse cose che non sapevo, ma allo stesso tempo mi aspettavo qualcosa di più, mi aspettavo più gossip, ecco. Invece è tutto molto serio e culturale. E visto che è tutto così serio e ricercato mi aspettavo qualche immagine in più, visto che ho dovuto cercare su internet le opere che man mano venivano menzionate. Nonostante tutto è stata una lettura piacevole.



Il volume ripercorre cronologicamente la storia artistica del Novecento fino ai giorni nostri, attraverso il racconto biografico delle coppie che l’hanno segnata: incontri fatali, muse, modelle, amanti, mogli o assistenti, lo studio dell’artista spesso è condiviso da un partner con cui discutere progetti, rinnovare o inventare linguaggi, confrontare una visione del mondo e dell’arte, vivere passioni romantiche o ingaggiare una – più o meno esplicita –competizione.
Ogni capitolo è dedicato ad una coppia e ne ripercorre la collaborazione dal momento dell’incontro fino alla separazione, seguendo lo sviluppo dei rispettivi lavori come le influenze reciproche e, naturalmente, i risultati comuni.
Si scoprirà così che spesso opere celeberrime, cambiamenti di rotta epocali o la proclamazione di manifesti non sarebbero esistiti senza il dialogo amoroso con l’altro, una vera e propria forma di creatività.


per saperne di più: qui

Commenti

Post popolari in questo blog

La piccola bottega dei ricordi, Annelise Corbrion

Roma è serendipità

Allerta Rossa