Diario di un Killer sentimentale

E' davvero difficile stabilire la misura in cui mi è piaciuto questo piccolo libro di Sepulveda, incarna davvero tutto quello che io cerco in un libro. 

Linguaggio chiaro e privo di fronzoli. 
Intreccio chiaro.
Alcuni chiari spunti di riflessione che riemergono anche giorni dopo la lettura.
Emozioni forti.
Numero di pagine contenuto.
Finale aperto.

Quest'estate vorrei 100 anzi 1000 piccoli libri come questo.
Non scrivo altro, cercatelo, leggetelo. Si fa prima a leggerlo che a parlarne è davvero molto, molto bello.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sognare

E se stasera l'Italia perde?

Ma le stelle quante sono, Giulia Carcasi