Il Calidario

Mi piace moltissimo frequentare le piscine termali, mi piace tantissimo l'acqua calda, quindi appena posso provo nuove strutture più o meno vicino a casa. 
Siamo stati a Saturnia, a Casciana e a Colà. 
Le mie preferite sono quelle di Colà, inutile dirlo, il parco termale è bellissimo, ci sono stata col sole e con la pioggia ed è sempre molto suggestivo. 
Quest'anno ho voluto provare il Calidario o Terme di Venturina e devo dire che non mi hanno soddisfatta moltissimo. 
L'acqua è fredda, sgorga a 30°, veramente pochi, se pensate che a Casciana l'acqua sgorga a 35,7°; a Saturnia a 37°, a Colà 33 - 34° ma ci sono delle vasche più calde che arrivano anche a 39°. 
Quindi, a mio avviso,  è un luogo da frequentare in una calda giornata primaverile o autunale, quando la temperatura esterna è ancora intorno ai 20 gradi o anche oltre, a temperature inferiori secono la mia modesta esperienza non è piacevole. 
Sul sito dichiarano che la temperatura delle acque è 36 gradi, ma una volta arrivati vi avvertono che invece l'acqua è più fredda, circa 30 gradi, a caausa delle scarse piogge.
Io sono rimasta solo nella vasca esterna, era una bella giornata calda e si stava benissimo e la temperatura dell'acqua era adeguata alla temperatura esterna. Non sono andata nelle piscine interne e non ho usufruito di nessun pacchetto benessere perchè a me piace usare le terme come le usavano gli antichgi romani, nuotando, stando semplicemente nell'acqua calda a chiaccherare.
Le sdraio sono comprese nel prezzo del biglietto d'ingresso, mentre lettini e ombrelloni si pagano a parte e fino ad esaurimento scorte.
Se andate poratevi pure da mangiare, c'è uno spazio pic nic a ridosso della vasca termale dove si possono consumare i pasti, se non vi siete organizzati preparate il portafoglio e andate nel bar/ristorante delle terme dove potete comodamente pranzare a cifra adeguata alla location.
La struttura è dotata di spogliatoi, docce e anche asciugacapelli, tutto compreso nel biglietto d'ingresso.

Commenti

Post popolari in questo blog

La leggenda del Santo bevitore

La piccola bottega dei ricordi, Annelise Corbrion

la quinta elementare