Qualcosa sulle mie bambine

Alcune mamme che conosco hanno repostato questa tabella da questa pagina e io oggi me la sono messa sul mio blog e ci rifletto su. Ho pensato a due post distinti, uno per Vittoria la mia primogenita e uno per la piccola Rachele, la coccolona di casa.

Partiamo da Rachele, quasi 7 anni.

Rachele non sa organizzarsi i suoi giochi. Quando è arrivata ha trovato una casa con molte cose da condividere e la sua prima parola è stata "é mio". Io non sono nè ordinata nè organizzata e quindi non ho saputo insegnare a nessuna delle mie figlie questa cosa. Quindi Una volta ogni tanto sotto minaccia la sottoscritta mette in ordine la stanza.

Non ho idea di Quando Rachele abbia imparato a mangiare da sola, adesso a quasi 7 anni fa tutto da sè, tranne tagliarsi la carne.

Grazie al cielo a 7 anni ha capito al volo le regole della raccolta differenziata e non devo controllare i rifiuti prima di buttarli la sera.

Rachele Capisce quando può rimettersi una cosa o quando deve essere lavata, quando può riporla nel cesto delle cose da rimettersi o nel cesto delle cose da lavare, ma non le lascio davvero mettere le cose pulite nell'armadio, quella è l'occasione in cui io rimetto un po' in ordine dopo le sue incursioni, perchè in genere le lascio scegliere i vestiti puliti da sola, perchè Rachele si veste da sola almeno da due anni. Questo non vuol dire che lo faccia sempre a volte mi chiede se posso farlo io e lo faccio, ma in genere preferisce farlo da sè, vedendo sua sorella grande che fa le cose da sola gli è venuto naturale, esattamente come andare in bagno. E' da tanto che va in bagno da sola, ma ci sono tante volte che dice "Ho fatto!" E allora andiamo, dipende da come le gira, è un tipetto indipendente che ha delle ricadute che noi accettiamo molto volentieri.

Rachele non apparecchia volentieri. Non arriva ai mobili dove sono contenute le cose, non arriva bene al tavolo, non riesce bene e non lo fa volentieri. Se non lo chiede lei, non glielo faccio fare.
Rachele non arriva al lavandino e soprattutto in casa nostra non si lavano i piatti, c'è la lavastoviglie e quella la fa papà. Quando fa colazione toglie la sua tazza e la ripone nel lavandino.Se ha voglia aiuta nei lavori domestici, ma preferisco che giochi, non ha nemmeno 7 anni.

 Non credo che sia in grado di rifarsi il letto. Non mi sono mai posta il problema. Non mi vergogno a dire che in casa mia nessuno si rifà il letto, tempo perso, la vita è talmente breve che non possiamo perdere tempo per fare il letto ogni mattino.

La sua scrivania è un casino perpetuo. Non c'è verso di farle capire che quel tvolo in cameretta servirebbe per studiare e fare i compiti e non per giocare.

In questo primo anno di scuola lo zaino è sempre stato più o meno preparato da lei.

L'aspirapolvere passa da sè, non c'è bisogno che la passi lei.

Spolverare.... come ho detto a volte se ne ha voglia mi aiuta. Io non la obbligo. Certo le piace pulire il bagno. In quello mi aiuta sempre.

In compenso sa fare molte altre cose che qui non sono riportate e io credo siano più importanti. Sa tuffarsi senza paura da 3 metri. Nuota in acque profonde perfettamente. Sa correre. Fa amicizia velocemente. Anche se non conosce nessuno va ai giochi e gioca con tutti i bambini. Non dice parolacce. Saluta tutti. Risponde se interpellata. Non è sgarbata con gli adulti. Se si sbuccia le ginocchia piange un po' e poi torna a giocare. Quando le dico una cosa mi obbedisce. Non contraddice la mamma. Non attraversa la strada senza darmi la mano. E chissene frega se non organizza i suoi giochi ed è disordinata, scusate.

Commenti

Post popolari in questo blog

15 Agosto 1982

Il bozzo sul limitare del bosco

Connessione assente