Il tuo quinto compleanno

E siamo già a cinque. Non me ne sono quasi accorta, ma ormai sei proprio grande. Cinque anni fa ero in ospedale, tesa, e aspettavo il mio turno, aspettavo che la sala operatoria si liberasse. Non volevo che uscissi dalla mia pancia, era bello tenerti dentro, giocare con te, dividere il mio corpo con te. Ma le cose belle finiscono sempre e alle 13e12 sei uscita dalla mia pancia. Ecco ti avevo nelle mie braccia e non eri una bambola ma una bambina vera. E io non sapevo cosa fare. E adesso che sono passati 5 anni e' tutto uguale, io non so mai cosa fare. Sei tu la mia maestra, sei tu che mi insegni ad essere mamma. Per questo motivo ti sembrerà che preferisca Rachele, ma invece con te imparo, con lei replico. E' la sfortuna, ma anche fortuna, dei primogeniti.
Ogni giorno che passa ti vedo sempre più simile a me, non nell'aspetto, ma nel carattere, nella testardaggine e oggi ho concluso che sei fatta proprio come me, hai la mia stessa capacita' di sognare e di realizzare i tuoi sogni. Volevi un compleanno speciale? Lo hai avuto. Sono due giorni che nevica, e' tutto bianco, proprio come volevi tu. Forse la mega festa che abbiamo organizzato sarà un fiasco, i tuoi compagni dell'asilo non verranno, ci saranno i soliti nostri amici, ma si prevede un bel -10, forse e' il caso si iniziare a festeggiare il compleanno a maggio come fa prof.mat.
Ti auguro una sola cosa, di avere un futuro meraviglioso, una vita piena di cose belle, e ti prometto di aiutarti in ogni modo a realizzare ogni tuo sogno.

Commenti

  1. mamma di già!!! auguroni!!!

    RispondiElimina
  2. auguriiiii 5 anni è una gran bella età, anche quella del mio nipotino!

    RispondiElimina
  3. Tanti auguri!!!!!e spero che la festa le sia piaciuta!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il Profeta

La seconda prova di maturità

Maturità 2017