Passa ai contenuti principali

Post

Snow - Informer e il revival anni 90

Da quando ho sentito la canzone di Daddy Yankee non mi sono data pace, mi era troppo familiare e riportava a galla troppi ricordi per essere una cosa nuova. Ricordavo il CD, il numero della riproduzione ma non ricordavo il titolo della canzone e l'artista. Si Tratta di Snow e di Informer... una canzone che non capivo per niente allora, avevo solo 14 anni e l'inglese era al pari dell'arabo oggi, capivo giusto un paio di parole qua e là, mentre adesso risentendola capisco anche il testo. Questa canzone mi porta indietro fino all'state del 1993, i miei 14 anni, l'esame di terza media, un'estate bellissima, l'inizio delle superiori... la voglia di andare al Liceo con i miei amici e invece l'iscrizione all'artistico in un'altra città, da sola.
Tutte queste canzoni di sottofondo... quegli abiti bruttissimi.
Pantaloni a vita alta, camice larghissime o le magliette corte, le nike, i Jeans dell'energie, il giubbotto jeans due taglie di più, gli occh…
Post recenti

Recap

Questa è stata una settimana intensa. E' finita la scuola, ma io non ero in classe. Avevamo un impegno importante a Roma e non potevo mancare. Avevamo l'udienza in cassazione e finalmente abbiamo posto la parola FINE a tutta la nostra vicenda iniziata la mattina del 27 Agosto 2012 e che tanto mi angoscia da quel momento. LA parola FINE non è proprio definitiva, avremmo ancora degli strascichi giudiziari, i danni li porteremo con noi tutta la vita perchè la nostra vita è cambiata e non si potrà mai aggiustare anche se i magistrati ci hanno ascoltati, ci hanno capiti e ci hanno dato ragione, ma non è così facile, non basta.
Archivio questo anno scolastico che per Vittoria è stato un po' difficile, ma è riuscita a superare le sue difficoltà e ora la vedo come una bambina nuova, prontissima per nuove sfide.
Anche per Rachele è stato in salita, nuova mestra, organico della scuola completamente stravolto. Si preannunciava un anno davvero difficile e invece è stato il migliore a…

A un metro da te

Non so come mi è arrivato fra le mani questo libro, ma so che dopo averlo letto l'ho comprato anche di carta per farlo leggere a mia figlia, mi è parso adatto e visto che non sapeva cosa leggere e visto che c'era uno degli attori di Riverdale in copertina l'ha voluto e a quanto pare gli sta piacendo! Ha solo 12 anni ma è molto matura nelle letture. In questo libro Young Adult non c'è neanche un bacio, solo tanti sentimenti e il sostegno reciproco. I due protagonosti sono malati di Fibrosi cistica, non possono stare vicini perchè se no si contagerebbero a vicenda. Il romanzo esplora questo mondo fatto di adolescenti malati, che devono crescere in fretta e prendere delle decisioni importanti. LA lettura è scorrevole e il linguaggio buono, anche se spesso sconfina nel gergale.

Un pomeriggio romano

Credo che ognuno di noi dovrebbe concedersi un viaggio in solitaria, prima o poi. Partire per vedere  qualcosa a cui tiene per davvero o scoprire quello che ha sempre desiderato. Non ho fatto un viaggio in solitaria, mi sono solo concessa un pomeriggio a Roma da sola. Ho scelto cosa vedere, ho girato la città da sola con i miei tempi e i miei bisogni.  Sono andata alla galleria Doria Pamphili a godermi Carracci e Caravaggio. Mi sono seduta in questa sala vuota e spoglia per un tempo lunghissimo ad ammirare Caravaggio in santa pace. Sono rimasta seduta da sola qui davanti per molto tempo, un tempo necessario per stare bene, il tempo necessario per cancellare tutto il brutto degli ultimi giorni, degli ultimi anni e ricordarmi che il mondo è un posto molto bello se hai voglia di scoprirlo. Scoprire mi apre lo spirito, mi fa stare bene più di ogni altra cosa. Lì davanti mi sono sentita in pace con il mondo, mi sono assestata. Nemmeno un potente antidepressivo avrebbe potuto tanto. Conten…

MAGARI MUORI - Romina Falconi ft. TAFFO Funeral Services (Official Lyric...

Avevo scrtto uno dei miei soliti post depressi, poi ho letto la notizia del nuovo tormentone dell'estate "magari Muori" e ho dovuto postarlo immediatamente perchè mi ha tirata su di morale.
Mi basta così poco per tirarmi su di morale alle volte, una stupidaggine, una canzone e la mia giornata cambia. Dalla depressione più nera alle risa...

Brinda stasera e ridi di gusto
Che forse domani sei sotto un cipresso



Niente di più vero è stato mai espresso. Bisogna godere dell'attimo. Hic et Nunc. Troppo spesso lo dimentichiamo.

Canta e balla che la vita passa
E chissà che il prete ti nomini a messa


Per ribadire che bisogna essere felici, chissà cosa ti riserva il domani, e io lo so bene.

Riporta al cielo il tuo corpo usurato
Per dare la prova che hai proprio apprezzato.


Questa è la parte che più apprezzo. Riporta al cielo il corpo usurato per far vedere che hai apprezzato il dono della vita, mentre ci insegnano a preservare, a mantenere il corpo intatto, a privarci di tutto pe…

PAne e Bugie, Dario Bressanini

Seguo il professor Bressanini da qualche tempo su instagram e trovo le sue spiegazioni davvero illuminanti. Io sono per la scienza e per le spiegazioni scientifiche e nei suoi canali divulgativi trovo sempre una speigazione scientifica ai "falis miti" e alle bufale. In questo libro tratta moltissimi argomenti di varia natura, dal mito "dello zucchero che uccide" al problema del biologico e del Km 0. Sono stata felice di trovare una spiegazione scientifica supportata da dati confrontabili a ciò che credevo o a quello che supponevo. Spesso la verità viene taciuta dai media e soprattutto dai social per creare allarmismo nei confronti di complotti che non esistono, o che se veramente esistono sono assolutamente al contrario. Ci sono moltissimi spunti per riflettere e in tutta verità conosco almeno cinque persone a cui vorrei regalarlo per fargli aprire gli occhi sul loro essere "alternativi" che alla fine è solo essere una pecora nella società di massa.

Nominata!

In questo momento che sono così stanca, che ho così voglia di mettere un punto e chiudere con tutto, sono stata nominata per la maturità. Non mi ricordo l'ultima volta che ho fatto un esame. Non mi ricordo se ero interna o esterna. I ricordi si accavallano e non riesco a distinguere anno e commissione. Negli anni scorsi avrei pagato per fare l'esame, quest'anno invece... sono stanca, proprio non avevo voglia, avrei fatto volentieri dell'altro. Dopo anni di inattività finalmente sono tornata in pista e sapete è stato un anno duro e pieno di ostacoli e anche di soddisfazioni. Ero felice, mi sarei accontentata. Invece no. Anche l'esame. DA qui in poi non avrò un giorno di tregua. Scrutini, collegio e persino esame della mia tutorata di sabato pomeriggio perchè il tempo è poco e bisogna incastrare tutto.
L'estate 2019 sarà breve. speriamo almeno sia calda. Mi è gia bastato questo brutto maggio.

la gente che va

Questo è un anno scandito di persone che mi lasciano. Oggi ancora una.
E' una tristezza lacerante perchè ci separano mille chilometri e non posso salutarla un'ultima volta. Il lavoro mi costringe qui, non posso prendere e andare a Taranto e salutare quello che idealmente è il fratello di mio padre. Colui che mi è stato zio più di tutti e improvvisamente è andato via.
Quando ci sono persone che insultano la Marina Militare e dicono che è solo un'ammasso di privilegi io mi sento ferita nel profondo, per chi la vive dall'esterno sarà anche vero, ma per chi la vive dall'interno la Marina è una grande famiglia, una famiglia soprattutto per chi non l'ha avuta. Nella Marina si trovano valori, si trovano tante cose, soprattutto persone. Lui era una di queste, una di quelle persone che non è solo un collega di papà, ma qualcosa di più, una persona a cui vuoi bene, una persona a cui fai riferimento in caso di bisogno. Sono cresciuta con i suoi figli e lui ha accolto mio…

Fedeltà, Marco Missiroli

E' un romanzo incalzante dove le vicende dei due protagonisti si intrecciano con altre persone che popolano la loro vita. Basta un piccolo accenno e la voce narrante cambia persona, non è più il monologo di uno, ma velocemente si passa all'altro. il ritmo è incalzante anche se spesso le varie vicende appaiono appena accennate e c'è bisogno di un grande sforzo immaginativo per comprendere tutto al meglio. Ottimo libro, inusuale.

Stanchezza

In questi giorni sono così stanca che tutto sembra sfuggirmi dalle mani. Troppe cose accadono nella mia vita. Vorrei fermarmi e dire basta, ma non è possibile. Vorrei gridare aiuto ma mi sento una muta fra sordi.

Oggi

Questo per me è un periodo molto difficile. Sono stanca, affaticata, dopo l’influenza di Marzo non riesco a riprendermi come si deve e questo anno con pochi ponti non mi ha permesso di riposarmi come si deve. Poi rimettermi in gioco dopo tre anni di nullafacenza... non è stato facile. Anche sul piano personale non è stato un anno facile. La mamma è stata molto male, Vittoria si è fatta male, fra poco avremo l’ultima udienza in tribunale (sarà davvero l’ultima?), poi abbiamo avuto problemi di vario tipo che si sono accavallati e mi hanno complicato l’esitenza. Ho cercato di tenere tutto al di fuori e ho cercato di restare a galla ma non è stato sempre facile.  Ora sono stanca. Tutto potrebbe finire. Potrei essere alla fine del tunnel. Fra 10 giorni potrei avere una nuova vita. Artemisia 6.0 . Ma non voglio pensarci troppo. Anche se sono quasi 7 anni che ci penso. Ho qualche dubbio. Non voglio pensarci troppo. Non voglio dirlo ad alta voce. Intanto sono stanca. Sfinita. Avrei bisogno d…

Sugar Daddy

Per la Reading Challenge 2019 non mi sono data un granchè da fare fino ad adesso, ma mi sono fatta una piccola tbr con alcuni libri ad Hoc per portarmi un pochino avanti e ho scelto questo Sugar Daddy perchè c'è un prompt che dice proprio di scegliere un libro in cui le parole POP, SUGAR o CHALLENGE siano presenti nel titolo.
Meglio di così proprio non potevo fare... anche se mi sono venuti in mente altri titoli con la parola ZUCCHERO nel titolo, tutti libri che ho già letto, ovviamente.
Intanto c'è da dire che questo è il primo capitolo di una serie composta da tre romanzi che probabilmente non leggerò. Perchè? Perchè in ogni libro si parla di un figlio diverso di Churchill (lo Sugar Daddy in questione) e quindi non mi interessa minimanete sapere cosa accade agli altri. Se nella serie si continuasse a parlare di Liberty Jones, tanto tanto... forse, un minimo di curiosità mi spingerebbe a continuare a leggere..., ma sapendo che i due libri della serie parlano di altre persone…

Un'ottima proposta

Qualche giorno fa ho letto su orizzonte scuola un articolo ripreso da una proposta lanciata dal corriere della sera, che proponeva una cosa meravigliosa per noi insegnanti, ovvero una specie di percorso di carriera che preveda a partire dai 50 anni un semi esonero nella scuola superiore per essere mandati all'università come ricercatori, sia nell'ambito dell'innovazione didattica, sia nel campo della disciplina sia nel campo della formazione dei docenti. Per me sarebbe davvero una proposta magnifica, Inutile dirvi che troverei davvero importante poter tornare all'università come ricercatore. Tutti gli ambiti di minteressano, anche se preferirei prendere parte alla formazione di nuovi insegnanti. Quest'anno sono stata tutor di una collega neo immenssa e mi è piaciuto parlare e discutere con lei in ambiti professionali, lo scambio di idee mi ha dato nuovi spunti per il prossimo anno e mi ha spinta verso nuove riflessioni professionali. Trovo l'idea davvero accaa…

The season finale in Seattle

Quando andrò negli Stati Uniti sicuramente passerò da Seattle. Centro delle mie serie preferite, devo assolutamente visitarla. Questa settimana sono terminati sia Grey’s Anatomy che Station 19. Nessun finale cruento, nessuna morte. Tutto incentrato su questioni giudiziarie e amori, nessun finale catastrofico come nelle passate serie, meglio, ma quale curiosità mi porterà fino ad ottobre? Meredith verrà arrestata? Jackson che fine avrà fatto? Jo uscirà dalla psichiatria? Sono domande a cui posso tranquillamente dare una risposta e non destano in me molto curiosità. Decisamente più interessante il finale di Station 19. Più che altro per gli intrecci amorosi, decisamente più interessanti che quelli dì Grey’s. Uno per tutti Sullivan ed Herrera. Anzi è super interessante tutta la storia di Herrera. Poi gli altri fanno solo da corona.
Cosa guarderò quest’estate?  Mi sposto a Los Angeles, meglio a Beverly Hills. Sto riguardando tutte e 10 le stagioni originali in attesa delle nuove puntate …

Riflettere su me stessa

Il gesto estremo compiuto da G. Mi ha portato a lunghe riflessioni, su me stessa, sul mio periodo di depressione, sul mio attuale stato, sul mio essere insegnate e su quello che voglio essere e su cosa voglio dal mio futuro. Che questo gesto sia avvenuto 10 giorni dopo il mio compleanno mi ha portato a fare anche dei bilanci. Appena laureata  la mia missione era insegnare ai professionali perché volevo essere colei che insegnava a chi non aveva opportunità, colei in grado di cambiare un ragazzo. Ai professionali ho insegnato per sei anni su tredici di carriera e ho toccato con mano quanto questa missione, seppur nobile, richieda troppa parte di te per essere svolta. Lo scorso anno ho deciso di abbandonare e chiedere trasferimento perché ero troppo coinvolta nelle loro storie e non riuscivo ad aiutarli perché ero io la prima ad avere bisogno di aiuto. Le loro storie mi coinvolgevano troppo emotivamente e stavo troppo male, non nascondo che se fossi stata l’insegnante di G. Come lo sco…