Passa ai contenuti principali

Post

Terre promesse

Mi era piaciuto tantissimo Il libro Mal di pietre, così tanto che mi era davvero dispiaciuto finirlo. MI era piaciuto così tanto che ho ceduto a uno dei miei dogmi ovvero leggere immediatamente un altro libro dello stesso autore. Beh in questo caso l'ho fatto e sono rimasta un po' delusa perchè Terre Promesse non è all'altezza del precedente ma sono certa che lo avrei apprezzato di più se lo avssi preso in mano magari un paio di libri dopo. I punti di questo romanzo sono un po' gli stessi del precedente: la voglia di emigrare, persone disadattate, problema ambientale... ma hanno rilevanza diversa rispetto al precedente e sono sviluppati in modo differente.
Post recenti

Artemisia che fece l'impresa

Ieri sera mi è venuta in mente un'impresa per me eccezionale e per ferragosto mi vengono sempre in mente di queste cose. Oggi andremo per qqualche giorno alla fattoria prima della seconda tranche di vacanze italiane e  mi è venuto in mente di fare una cosa che era normale per la mia famiglia, ovvero salire ad un Santuario della Madonna, il più vicino, a cui la mia famiglia da sempre è devota e stare lì al pomeriggio sotto le querce. Lo facevo anche da bambina, sempre alla domenica, ma si andava in macchina. Domani andremo a piedi, come facevano una volta. Unica sciccheria ho prenotato il ristorante del Santuario.  La mia famiglia onorava sempre la domenica e in particolare la Madonna e non mancava mai di santificare le feste ai Santuari mariani situati nelle vicinanze partendo all'alba, incamminandosi  lungo la francigena per partecipare al culto mariano e queste cose mi hanno sempre affascinata. Quindi sono abbastanza carica per domani, non vedo l'ora! Mi sento un po' tu…

Time for rest - il riposo - una riflessione

Anche Dio si è riposato e noi non dobbiamo essere così presuntuosi da non sentirne il bisogno. A dire il vero non capisco come l’uomo moderno abbia il bisogno di sentirsi così superiore è autosufficiente da non aver più bisogno nemmeno di Dio. Spesso confondiamo la superficialità e la debolezza dell’uomo con Dio e affermiamo che Lui non esiste. Ho imparato da chi non crede quanto Dio sia vero, quanto Dio esista nelle loro parole di disprezzo.Ma stavo parlando di riposo, non di Dio.Da febbraio tutto è caotico. Troppo lavoro. Reinventare la professione. Tante domande. Perché sono una una professionista? Ma sto facendo una cosa giusta? Un aiutino? Perché mi state lasciando sola? Signor ministro per favore sia chiaro, mi indichi la strada... ma niente, sono una professionista, chiederò a qualche collega e mi inventerò la mia via. Ne invento una e la perseguo. Non ne sono convinta. Non so se le scelte fatte sono quelle giuste. Però ho i feedback adeguati. Alla fine qualcosa è arrivato, va …

Milena Agus - Mal di Pietre

Questo libro è stata una felice scoperta, l'ho adorato da subito. Una storia breve ma intensa, una scrittura secca, precisa, che lascia il segno. In questo romanzo ho trovato tutto ciò che più apprezzo in un libro. La storia è piena di risolti e colpi di scena, ti aspetti un'evoluzione e poi invece accade il contrario. Ne hanno tratto un film, vorrei vederlo, ma lo so che non accadrà.

Ti capisco da quello che leggi

Come sapete leggo molto e di tutto. Però mi piaccio davvero poche cose. So perfettamente cosa mi piace : il grande romanzo americano, il neorealismo italiano, il realismo magico sudamericano se dobbiamo parlare di classificazioni. Cose molto simili fra di loro, ma definite con questi grandi nomi altisonanti che possono confondere. Ma generalmente sono una lettrice di romanzi.Ultimamente ho iniziato a pensare che le persone possono essere classificate per quello che leggono. Ho scoperto che le persone che leggono le cose che piacciono a me sono persone che in qualche modo mi sono affini. Ho scoperto che le persone a cui piace un certo stile di scrittura possono starmi più o meno simpatiche. Ho scoperto che chi legge testi filosofici in genere è una persona con cui mi piace intrattenere una conversazione. In genere mi interesso sempre alle letture delle persone e guardo sempre i libri che la gente tiene in casa e questo mi aiuta a capire se la persona con cui ho a che fare mi interessa…

Cosa è cambiato dal 24 febbraio 2020

Inutile, niente è come prima.Oggi guardavo le stories di Dario Bressanini su Instagram e mi sono resa conto che nulla è come prima, nonostante mio suocero proprio un paio di giorni fa sostenesse proprio il contrario.Il 24 febbraio 2020 la mia vita è drasticamente e drammaticamente cambiata.Prima cosa: ho sperimentato lo Smart working che per me non è stato per niente positivo. Nessuno mi ha dato delle direttive, ho dovuto improvvisare, inventare e sperimentare e nessuno mi ha detto se ho fatto bene o male. Nessuno mi ha detto se ho fatto troppo o poco. Sono stati mesi terribili.La didattica a distanza delle mie figlie è stata caotica, difficile, straziante.La gestione delle bambine abituate a mille attività, forse iperattive, rinchiuse in 120mq di spazio è stata difficile. I rapporti interpersonali con i miei amici non sono stati più gli stessi, sono state dette cose che mi hanno segnata, in negativo e in positivo. I rapporti non sono più gli stessi e purtroppo con alcuni non ci sarà …

Glamping

Era diverso tempo che volevo fare l'esperienza del Glamping, ovvero una via di mezzo fra campeggio e hotel e ne siamo rimasti pienamente soddisfatti. La tenda che ho prenotato all'Orlando Camping Resort era molto grande, più di 30 metri quadrati: aveva un bagno, la cucina, la sala da pranzo e ben 5 posti letto e ovviamente l'immancabile veranda con tavolo e sedie. La tenda era veramente confortevole, anche se bisogna ricordarsi che in tenda la sera e la notte fa molto freddo. In questa calda estate il freddo ci ha colti impreparati, avevo portato qualcosa di pesante ma non è bastato. Il campeggio era molto bello e soprattutto molto pulito, così pulito che avremmo potuto usare le docce comuni piuttosto che quella della nostra tenda, più ampie, belle e soprattutto pulitissime. Il bello del Glamping erano le piscine, ben 4. Una grande altra 220 cm, una idromassaggio e due più basse per bambini. Una di queste era dotata di scivolo, inutile dire che lo scivolo è stata la cosa più b…

Virginia Bramati - Cercasi amore vista lago

Tengo i libri di Virginia Bramati per i giorni di pioggia interiore, perché sanno donarmi allegria. Sono come una medicina. Quando sono triste e tutto mi sembra negativo lei sola sa donarmi allegria. I libri sono la medicina della mia anima. Questo è un libro leggero, ambientato a Verate, paese dove tutto può accadere e dove tutto finisce bene.  Immedesimarsi in una delle ragazze di Verate è un toccasana, provate.

Le colline del Chianti

Mi sono trovata a fare una vacanza nel Chianti per caso. Quello che mi interessava principalmente era la struttura, il prezzo e solo per ultima la location. Eppure nonostante questo sono stata molto contenta di aver prenotato su queste colline perché il paesaggio è davvero bellissimo. La campagna è straordinariamente curata e la misura e l'ordine regnano sovrani. Contemplare un paesaggio così perfetto rilassa più di quanto possiate immaginare. Certo la contemplazione del paesaggio non riempie una vacanza di 7 giorni, ma nei dintorni ci sono molti paesini ricchi di storia e cultura da visitare. Per chi è appassionato di vino invece si apre un mondo! La zona è piena di Winery, ovvero aziende vinicole, che offrono tour e degustazioni. Noi abbiamo provato una sola volta, e mi è bastato. Certo io non sono per niente una bevitrice di vino, sono una tipa da birra e per me i vini sono esattamente tutti uguali. Però è stato interessante visitare un'azienda e sentire parlare con competenza…

Certaldo

Se fai una vacanza in Toscana hai l'imbarazzo della scelta sui luoghi da visitare, devi fare sempre una scelta fra uno dei tanti paesi, non riesci a visitarli comunque tutti. Ho scelto Certaldo perchè è il paese NAtale di Giovanni Boccaccio e in questo 2020 un pellegrinaggio nei luoghi del Decameron ci stava. Inutile dirvi che l'abbiamo trovata deserta e abbiamo potuto visitarla in tutta tranquillità. Oltre alla casa del Boccaccio e alla chiesa di Sant'Agostino dov'è la sua tomba siamo andati a Visitare il palazzo Pretorio da cui si gode un bellissimo panorama. Abbiamo lasciato la macchina in basso e siamo andati alla parte alta di Certaldo con una funicolare, certamente con il caldo di luglio non era possibile fare altrimenti. Inutile dire che mi è venuta una gran voglia di rileggere il Decameron.

10 anni

E oggi sono 10 candeline sulla tua torta, quella fatta a posta per te da tua sorella. Mi sembra ieri quando l’ostetrica non trovava la vena per l’ago chirurgico e io ero arrivata in ritardo ed ero la prima a dover entrare in sala operatoria, invece sono passati 10 anni. 10 anni in cui hai reso la nostra vita migliore, perché eri il tassello che mancava alla nostra completa felicità. Tu che sei così splendidamente fiera, sicura e brava. Tu che mi riempi di orgoglio e soddisfazione. Tu sarai sempre la mia bambina piccola anche se sei indubbiamente diventata grande.

Pienza

Pienza è un esperimento rinascimentale di città ideale, ho sempre desiderato visitarla per ammirare il lavoro di Leon Battista Alberti e Bernardo Rossellino. Pienza fu voluta da Papa Pio II, da qui il nome che la lega a Enea Silvio Piccolomini, che, divenuto Papa nel 1458 con quel nome.Putroppo in questo momento la chiesa è in corso di restauro e non si poteva cogliere al massimo la potenza e la perfezione della piazza per la presenza delle impalcature. Per Covid alcune strutture non erano visitabili, ma quello che più mi interessava approfondire era l'iterazione del paesaggio con il palazzo Piccolomini. Descritto in ogni libro però non c'è mai una foto della veduta del paesaggio ed ero curiosa di come il paesaggio si integrasse con l'architettura, sono rimasta estasiata!  In Val D'Orcia e in Val di Chianti l'antropizzazione del paesaggio è sapiente e ordinata, ogni campo  e ogni sua divisione è perfettamente ordinata e piacevole alla vista,. Non è assolutamente stra…

RApolano Terme

Adorimao le terme e le acque molto calde e non perdiamo occasione per frequentarle. QUesta volta abbiamo Scelto Rapolano Terme, più precisamente il parco termale dell'antica querciaiola. Un parco stupendo con grandissime piscine e anche con costi decisamente contenuti: io ho sceltro l'ingresso pomeridiano feriale e ho pagato 14 euro a testa (l'ingresso adulti scatta dal compimento dei 9 anni). Il parco termale è molto grande e gli ombrelloni e i lettini sono compresi nel prezzo d'ingresso e disposti in un grande prato. E' possibile scegliere di disporsi anche sotto un olivo. Consiglio agli amanti dell'ombra e del fresco di prenotare un olivo piuttosto che un ombrellone, decisamente più fresco e adatto ai sonnellini fra un bagno e l'altro. Le acque delle piscine sono tutte molto calde e quando siamo andati noi la percezione del caldo era maggiore perchè il sole splendeva e la giornata era calda, per questo ho fatto l'ingresso pomeridiano, per evitare le ore …

Pianosa

Alla fine siamo riusciti ad andare tutti a Pianosa. Ieri Viki ha partecipato ad una giornata di studio per completare la raccolta dati sulla grande scoperta fatta a ottobre e io sono andata a godermi una splendida giornata di mare. Il mare di Pianosa è “caraibico”, spiaggia bianca e acque cristalline, uno dei mari più belli in cui io mi sia mai bagnata, Indiano compreso!  L’isola è bellissima e inaccessibile, si può accedere liberamente solo a Cala Giovanna, il resto dell’isola è chiuso aL pubblico e accessibile solo con guida ambientale. Sono disponibili alcune escursioni, ma ieri faceva troppo caldo così ho scelto di stare in spiaggia. Vittoria invece ha lavorato tutto il giorno, ha contato i granchi e studiato le loro abitudini. Ammirando l’isola sono stata contenta cheViki abbia avuto la possibilità di passare una intera settimana con il team a Pianosa, sono esperienze uniche che ti segnano, anche se a 12 anni forse non sei ancora in grado di apprezzare fino in fondo la bellezza della n…

Homo Deus: breve storia del futuro

Ero rimasta davvero spiazzata ma anche molto entusiasta del libro Sapiens: da animali a dei per cui di getto ho comprato tutti i libri di Yuval Noah Harari. Al contrario del precedente, questo è stato faticoso, poco scorrevole e ho fatto molta fatica a leggerlo.
Harari propone alcuni scenari futuri in base alle premesse odierne, futuri che potranno non avverarsi oppure che potranno verificarsi.
Sono ipostesi.
Alcune le ho trovate anche decisamente inquietanti.
Leggendo ho riflettuto molto, anche in luce alla passata espeienza Covid, e le mie riflessioni mi hanno portata a fare delle scelte, scelte di consapevolezza. Oggi siamo ancora in grado di decidere che via prenderà il nostro futuro. Se siamo consapevoli di ciò che ci accade introno possiamo decidere quali sono le cose a cui vogliamo dare importanza.