Ancora sulle graduatorie: maxi emendamento al decreto-legge milleproroghe

Oggi è passato al senato il maxi emendamento al decreto-legge milleproroghe, con alcuni articoli che mi interessano molto da vicino. In particolare l'art.1 c.4-sexies che in parole spiccie proroga le graduatorie di un anno, ovvero fino al 31 Agosto 2012 e introduce una novità, dettata sicuramente dalla Lega e non tanto dal Ministro (anzi secondo me lei è sempre più marionetta che è lì per prendersi gli insulti), ovvero che l'ingresso in prima fascia nelle graduatorie d'Istituto è consentito esclusivamente a coloro che sono inseriti nelle graduatorie ad esaurimento della provincia in cui ha sede l'istituzione scolastica richiesta.
A quanto pare tutti potranno poi fare ricorso per ottenere la regolarizzazione dei contratti di lavoro e non solo coloro che l'anno fatto entro il 23 gennaio, bella fregatura per chi s'è fatto il culo in quesi mesi per permettere a tutti di fare ricorso.
Non è detta l'ultima parola, in quanto il mille proroghe deve ancora passare alla camera, e quindi non canto Vittoria. Eh sì, lo ammetto, anche se ciò lede molti a me va a pieno vantaggio.

Oggi sono andata dal mio sindacalista (che maledico in momenti di sconforto, dicendo che sbaglia sempre, mentre invece vede molto lungo, cosa che io non ho il coraggio di fare) per farmi rassicurare sulla sentenza dell'inserimento a pettine, e lui dice che praticamente è nulla di fatto in quanto la corte costituzionale dice ai ricorrenti che sì hanno ragione, ma non si sono rivolti all'ente giusto e se interessa recriminare qualcosa devono rivolgersi al giudice del lavoro (ergo un  secondo ricorso). E anche su questo quindi posso quasi strae tranquilla.
Certo, alcuni siti sbandierano cataclismi sulle graduatorie, ma come al solito si risolve in un niente di fatto. Un po' come nel gattopardo dove si afferma che per cambiare occorre che tutto rimanga com'è.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il matrimonio di Pippa

Una visita a Torino

Manchester... e il prossimo?