La Madonna Bianca di Portovenere


Come Ogni anno il 17 Agosto si festeggia la Madonna Bianca di Portovenere, festa a cui non manco quasi mai e di cui ho già scritto qui.

Lunedì sera c'era moltissima gente, tutti ad ammirare Portovenere illuminata dalle mille fiaccole accese per la festività.

MA in cosa consiste questa festa che fa accorre a Portovenere tantissima gente?

Durante la giornata hanno luogo molte cerimonie liturgiche presso la Chiesa di San Lorenzo, dove la pergamena raffigurante la Madonna è custodita, al scender della sera il paese viene invaso da luci e canti devozionali mentre l'arca con cui viene trasportata l'immagine miracolosa attraversa le vie del borgo facendo tappa nella piazza ai piedi della Chiesa di San Pietro illuminata a fiaccole romane per l'occasione.

Il culto religioso della Madonna Bianca è legato all'evento miracoloso avvenuto nel 1399 in casa di tale Luciardo che la sera del 16 agosto, mentre pregava davanti ad una icona mariana di fattura piu' recente, notò l'immagine annerita che aveva accantonato riprendere colore; le mani della Vergine si giunsero in preghiera e, tra le mani del Figlio, comparve un cartiglio con un messaggio che invitava alla preghiera e alla conversione.

Il processo di "trasformazione" dell'immagine durò diverse ore nelle quali i paesani invasero la casa del Luciardo invocando a gran voce il miracolo; di tale evento è riportato un documento redatto dal notaro Giovanni di Michele da Vernazza controfirmato da 60 testimoni oculari.

Successivamente l'immagine della Vergine venne portata in processione per il paese sino alla Chiesa di San Lorenzo dove è permanentemente esposta l'icona mariana custodita in un altare appositamente creato.

Si narra che il sacro dipinto sia giunto via mare intorno al 1200 custodito in un tronco di cedro del libano, ancor oggi esposto nella navata sinistra della chiesa. Tale “mezzo di trasporto” per reliquie, oggetti sacri ed iconografie, non era del tutto inusuale a quel tempo, infatti navi di ritorno dalla Terra Santa avevano a bordo tronchi scavati, nei quali custodire simili oggetti, che venivano chiusi ermeticamente e gettati a mare in caso di danni alla nave o presenza di pirati.

Come trascorrere la giornata:

Save the date per il 2016, visto che prenotare una struttura a Portovenere è davvero difficoltoso in questo perido dell'anno. Consigli per la giornata? Arrivare a Portovenere in mattinata, fare un giro delle isole con il traghetto, oppure farsi portare in una delle spiagge dell'Isola Palmaria, al Pozzale oppure al secco. Passare una bellissima giornata di mare e poi verso le 7 raggiungere di nuovo Portovenere per mangiare qualcosa e assistere poi alla processione. Ovviamente è consigliabile cenare verso le 7, dopo diventa veramente difficile, troverete coda ovunque. Se avete una idea precisa di dove cenare, beh allora è meglio prenotare con largo anticipo.

Noi di solito ci accontentiamo di un panino con le acciughe, e se riusciamo di un gelato, con 5 euro a testa abbiamo risolto la serata, ma noi siamo veramente low cost e spartani!

Consiglio vivamente di raggiungere Portovenere via mare se intendete passarvi solo la serata.

Commenti

Post popolari in questo blog

Figlia mia non so che libro consigliarti

la quinta elementare

ritrovarsi