Victoria



Da Quando ho saputo che VAmpire Diaries avrebbe chiuso i battenti sono alla disperata ricerca di nuovi telefilm da vedere. Ho trovato Downton Abbey e lo abbiamo visto tutto in pochissime settimane, ho trovato The Crown e ce lo siamo spolpati nel giro di pochissimo.
Poi ho trovato Victoria.
E' una miniserie, solo 8 misere puntate. Ma bellissime. Lo abbiamo finito prima ancora di accorgercene.
Inutile dirlo, io e Vittoria siamo appassionate di re e regine proprio come lo fu la mia cara nonna. Ma il nostro sguardo è più ampio, a noi piacciono tutte, sia quelle moderne (abbiamo un debole per Elisabetta) che quelle antiche.
Queen Victoria poi... visto che lei ne porta il nome... non poteva non appassionarci. Una ragazzina cresciuta in una campana di vetro che però è stata così forte e decisa che ha saputo influenzare così tanto un'epoca tanto da prenderne il nome: età Vittoriana.
La serie è molto bella.
Il principe Albert è veramente degno di nota, bellissimo da vedere, incarna davvero tutte le doti di un vero principe azzurro che ahimè sposa una regina, non una sguattera.
Bello davvero, ve lo consiglio.
(ditemi ora che non è un gran figo il principe Albert al secolo Tom Hughes, classe 1986, ma poco importa)


Come vuole la tradizione, Vittoria ha un nuovo pelouches, se a dicembre ci fu Iside, oggi abbiamo Dash, come il cane di Victoria.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Profeta

Mal di testa

La seconda prova di maturità