Emozioni


 Cinque anni fa quando iniziai a insegnare storia della moda ero veramente spaventata. Non sapevo da dove iniziare. Ero talmente inesperta... Avevo tanti dubbi... Ma furono i due anni migliori della mia carriera. Era il mio mondo e io non lo sapevo.

In questa miserevole fase c, che mi deprime a livelli indescrivibili, domani potrò per un giorno tornare ad insegnare questa meravigliosa materia. La mia preferita.

Stasera non ho paura. Domani potrò andare a braccio, tranquillamente, e fare una splendida lezione. 
Potrò incuriosirle con qualcosa di nuovo. Potrò sbalordire con i miei voli pindarici. Lo so che non capiranno subito, ma poi mi ringrazieranno.

Potrei iniziare con Eleonora di Toledo del Bronzino che mi è tanto cara e proseguire con una carrellata di ritratti femminili e maschili descrivendo i loro abiti, la loro storia, la loro psicologia.
Come cambiano i tempi.... E io mi sento così sprecata... In Italia però funziona così... La gente che vale viene relegata in posti di secondo piano mentre chi non vale niente è ai posti migliori. Il merito è solo una favola. Per la prima volta mi sento di valere, per la prima volta mi sento sprecata. Spero che finisca presto.


Commenti

Post popolari in questo blog

Il Profeta

La seconda prova di maturità

Maturità 2017