Passa ai contenuti principali

Il premio nobel 2015 per la letteratura

La mia vacanza tarantina fuori stagione mi ha distolta dai miei interessi, tanto che mi sono completamente dimenticata dei premi Nobel.

E così oggi l'annuncio della reale accademia svedese mi è giunta come un fulmine a ciel sereno, la vincitrice del premio Nobel per la  letteratura per  il 2015 è Svetlana Alexievich.  Inutile dirvi che non ho letto nemmeno uno dei suoi libri ma lo farò al più presto.

Ho guardato qualcosa su di lei velocemente e ho scoperto che ha narrato la Russia dei nostri tempi. La Russia in Afganistan, la Russia a Cernobyl. Mi sono appuntata qualche titolo e ora provvederò alla sua conoscenza.

Lei era sicuramente tra i favoriti tra gli eterni candidati Philp Roth e Murakami. Il primo lo stimo tantissimo e mi sa che non lo vincerà mai, sono anni che lo aspetta. Murakami invece non mi piace poi così tanto e tutto sommato mi pare troppo conosciuto per vincerlo.
Tra i candidati anche Amos Oz e Ngugiwa Thiong'o scrittore Kenyota di cui ho alcuni libri ma non mi è ancora capitato di leggere.
Fra i candidati di cui non conosco il nome e a quanto pare erano molto quotati, c'erano  Jon Fosse e Laszlo Kraszanahorkai.

Commenti