Io prima di te


Ho letto il libro un secolo fa, e ricordo che ero rimasta interdetta dalla scelta di Will. Era l'unica cosa a cui risciuvo a pensare nel momento che mi ero messa a scriverne cosa ne pensavo. Poi il tempo ha cancellato le mie inquietudini ed è rimasta solo la storia. Ho visto i trailer, ho visto che era uscito al cinema e poi ho atteso il dvd. Una volta avuto ho atteso il momento giusto per vederlo. Le bambine non sono ancora pronte per vedere certe cose, meglio goderselo da sola. MA quando trovare un paio d'ore tranquille per vedere da sola questo film? Le ho trovate, e finalmente l'ho visto.

Devo dire che è un film veramente ben sceneggiato. Il passaggio dal libro al film è notevole, anzi direi quasi perfetto. Le inquadrature riassumono in modo eccellente tutti i pensieri di Luisa, pensieri che nel libro sono scritti uno a uno mentre nella pellicola sono indugiati alla perfezione attraverso il taglio della fotografia, attraverso silenzi e sguardi. Sono sempre molto esigente quando si tratta di passare dal libro al film, ma stavolta sono decisamente entusiasta!

Sono rimasta così piacevolmente sorpresa che credo sia arrivato il momento di leggere Io dopo di te. Non l'ho mai letto perchè mi sentivo a disagio dal tema trattato e soprattutto dalla sua conclusione, ma forse adesso sono pronta ad accettare un happy end diverso. Non sempre l'happy end deve essere quello che noi stessi ci aspettiamo. LA felicità non ha un solo punto di vista. Anche se questo tipo di felicità continuo a non comprenderlo sia chiario.

Mi raccomando, leggete il libro, se ancora non lo avete fatto e poi godetevi il film.Merita.

Commenti

Post popolari in questo blog

Quello che un giorno vorrei fare - parte 1

Ma le stelle quante sono, Giulia Carcasi

Sposarsi di nuovo